Incontro con l'incisore Gaetano Bevilacqua sabato 23 al FRAC di Baronissi.

0
85

bevilacquafracSabato 23 gennaio, alle ore 18:00, presso la Sala delle conferenze e le Antiche cisterne, nell’ambito della mostra “Peter Willburger & i suoi amici” seconda esposizione della rassegna “L’incisione contemporanea in Italia 1990-2010”, si terrà l’incontro con l’artista GAETANO BEVILACQUA, attento da anni a tradurre il rapporto tra incisione e poesia, come nuova traccia dell’esperienze contemporanee.

L’incontro, presieduto dal sindaco di Baronissi Gianfranco Valiante e coordinato dal direttore del Museo-FRAC Massimo Bignardi, come consuetudine di questa rassegna si articola in due momenti: dapprima, nella sala delle conferenze, l’artista parlerà delle sue esperienze recenti, sia della sua più che ventennale attività di incisore sia di “appartato” editore d’arte anche se oramai da anni le sue pregiate edizioni fanno il giro dell’Italia. A seguire, un secondo momento dedicato a un’esperienza pratica di laboratorio.

Gaetano Bevilacqua nato a Casagiove (CE) nel 1959 e cresciuto a Salerno, inizia ad incidere all’acquaforte frequentando le lezioni di Francesca Fornerone al Civico Corso di Arti Incisorie di Milano per due anni, dal 1989 al 1991. Nel 1990, sotto la guida di Lucio Passerini, insegnante di xilografia presso lo stesso corso, si avvicina al mondo della tipografia e stampa la sua prima plaquette con cinque poesie di Bartolo Cattafi e cinque sue incisioni. Nel 1992 dà vita ad un progetto di edizioni private a tiratura limitata con il marchio Edizioni dell’Ombra, libretti interamente tirati su torchi a mano che abbinano brevi testi poetici e in prosa di autori contemporanei o classici a grafiche originali. Dal 1991 collabora, come incisore o come stampatore, a diverse edizioni: Galleria Il Catalogo di Salerno, El Mendrugo de Pan dell’artista argentino Duilio Gabriel López, Pulcinoelefante di Alberto Casiraghy, Lo Sciamano di Pierluigi Puliti, Nuove Carte di Giordano Perelli, L’Obliquo di Giorgio Bertelli, Materiali infiammabili di Roberto Alquati, La Veglia con Simonetta Melani e Luna e Gufo di Fabrizio Mugnaini. Dal 1998 vive e lavora a Salerno.

La rassegna L’incisione contemporanea in Italia 1990-2010 è un ciclo di mostre progettato e realizzato dal Fondo Regionale d’Arte Contemporanea del Comune di Baronissi, con il sostegno della Regione Campania con il contributo della “DG12 – UOD 04 – Promozione e valorizzazione Musei e Biblioteche”, e rivolge l’attenzione alla grafica d’arte italiana degli ultimi due decenni. Per grafica d’arte s’intende la complessa e vasta produzione legata alle pratiche calcografiche, in specifico gli artisti che lavorano principalmente, se non esclusivamente, all’incisione.

Nel corso della serata, l’Azienda Agricola SAN SALVATORE 1988 Giuseppe Pagano di Giungano, proporrà una degustazione di suoi vini, eccellenza della viticoltura cilentana ed inoltre una degustazione di prodotti caseari presentati dall’azienda “La Contadina”.

LASCIA UN COMMENTO