InCanti d’Autore saluta con “Viaggio in Italia”. In scena il quintetto della cantautrice salernitana Alfina Scorza mercoledì 3 all’Arsenale di Amalfi.

0
279

InCanti d’Autore saluta con Alfina Scorza Quintet in “Viaggio in Italia”, mercoledì 3 gennaio 2018 alle 19.30 nell’Arsenale della Repubblica ad Amalfi. Il terzo ed ultimo appuntamento della rassegna che porta musica di qualità nell’Antico Arsenale e che per questa edizione ha presentato spettacoli studiati nella forma del viaggio in note attraverso i generi ed i grandi autori, è anch’esso un viaggio on the road alla ricerca della grande canzone cantautoriale italiana.

La voce che darà vita al concerto è quella della cantautrice salernitana Alfina Scorza, accompagnata in quintetto da Pasquale Curcio alla chitarra, Rosa Pia Genovese al sax, Francesco Maiorino al contrabbasso e Ivan Cantarella alla batteria e percussioni. La formazione interpreterà e reinterpreterà con arrangiamenti personali i successi dei grandi cantautori italiani, ripercorrendo uno dei filoni più ricchi della tradizione musicale dello stivale.

Alfina Scorza è una cantautrice emergente. Ha esplorato diversi generi musicali, dal classico al jazz. Per le sue qualità ha vinto finora numerosi riconoscimenti di prestigio, quali il Premio Bruno Lauzi con il brano “Di rosso e di sensualità”. L’album omonimo è arrivato al terzo posto nella classifica della musica digitale su Amazon, è rimasto nella top 20 per 5 settimane, un risultato di tutto rispetto per un’artista fino ad allora conosciuta più dagli addetti ai lavori che al grande pubblico, ed è stato candidato alle Targhe Tenco come miglior opera prima.

Il concerto di domani sera chiude la rassegna InCanti d’Autore, organizzata dal Comune di Amalfi in collaborazione con l’associazione Sipario di Luce e il Comitato Natale e Capodanno ad Amalfi, che da tradizione s’inserisce all’interno del programma natalizio della città. Il cartellone di eventi saluta Incanti d’Autore, dando appuntamento per l’anno prossimo con questa particolare rassegna, e continua nei prossimi giorni fino ai riti tradizionali dell’epifania con le bande folk, il corteo dei pastorelli e la reposizione del Bambin Gesù nella Cattedrale di Sant’Andrea Apostolo.

 

LASCIA UN COMMENTO