Gran finale del Premio Extralburno a Controne.

0
210

Gran finale per il Premio Extralburno, che si è concluso a Controne con una serie di manifestazioni in grado di attirare moltissima gente, e di stimolare la riflessione sulle potenzialità di questo territorio.

La parte conclusiva del progetto finanziato dalla Regione Campania, e realizzato dal comune retto da Ettore Poti, con il supporto scientifico di Marisa Prearo, esperta in promozione turistica, è stato un concentrato di eventi fortunati: dalla sagra del fagiolo, quest’anno aperta anche a pranzo, al Girolio d’Italia 2017 approdato a Controne, unica tappa campana per volere dell’associazione nazionale Città dell’olio, al convegno sul tema “Olio extravergine d’oliva, l’oro della Dieta Mediterranea”, che ha chiamato a raccolta vari esperti e che ha interessato il pubblico presente.

Girolio d’Italia è un vero e proprio tour in giro per l’Italia promosso dall’Associazione Città dell’olio, alla scoperta delle eccellenze gastronomiche, dei paesaggi e territori di produzione, dei luoghi e dei mestieri legati alla terra e all’olio. L’edizione 2017 è dedicata al tema della Dieta Mediterranea, Patrimonio immateriale dell’Umanità Unesco dal 2010.

L’olio, la Dieta Mediterranea, i paesaggi incontaminati sono tutti elementi che dominano a Controne, da qui la scelta di questo comune quale una delle tappe del Girolio d’Italia, come ha sottolineato il vicepresidente dell’associazione Benedetto Miscioscia.

Ad impreziosire la manifestazione la presenza del famoso chef Okio Nishikawa, che ha preparato dei piatti a base di olio e di fagiolo, e che sarà nominato nel giro di pochi mesi ambasciatore delle specialità contronesi in Giappone.

Si chiude dunque il Premio Extralburno, nato allo scopo di valorizzare e promuovere anche all’estero tutte le risorse di Controne, da quelle paesaggistiche ai prodotti, alla cultura, alla storia. Tanti e tutti interessanti gli eventi previsti: la “Festa dei Campi”, iniziativa rievocativa in cui l’intero paese ha accolto scene di vita dell’epoca del tardo medioevo; la “Festa dell’Emigrante”, dedicata ai racconti, alle immagini, ai suoni e ai sapori che hanno accompagnato i flussi migratori partiti da Controne per sviluppare altrove progetti di vita; la “Festa del Fiume”, iniziativa che si è svolta presso l’area boschiva e fluviale del “Parco delle Sorgenti” ricadente nel Comune di Controne, oggetto di un recente intervento di riqualificazione; la “Festa del Raccolto” che ha previsto attività di trekking tra gli uliveti ed iniziative dedicate alla presentazione e degustazione di prodotti olivicoli, collegata alla Prima Giornata Nazionale della “Camminata tra gli Olivi”.

LASCIA UN COMMENTO