Firmato Protocollo di Intesa tra Unisa, Fondazione universitaria e Comune di Nocera Inferiore.

0
96

Firmato questa mattina, presso la sala del Senato accademico del campus di Fisciano, il Protocollo d’intesa tra l’Università degli Studi Salerno, la Fondazione Universitaria e il Comune di Nocera Inferiore. Hanno preso parte all’incontro: il Magnifico Rettore Aurelio Tommasetti, il Presidente della Fondazione Universitaria, Caterina Miraglia eil sindaco del Comune di Nocera Inferiore avv. Manlio Torquato.

Scopo dell’accordo è la realizzazione di attività ed iniziative finalizzate a sviluppare nei cittadini del Comune proponente una maggiore sensibilità verso tematiche di interesse socio-culturale, economico e territoriale.

Il Rettore Tommasetti ha dichiarato: “Le Università di qualità devono impegnarsi nella realizzazione delle proprie finalità istituzionali, a partire dalla promozione di una didattica attenta alle esigenze degli studenti e alle attese del marcato del lavoro, fino alla realizzazione di una ricerca di qualità. Accanto a queste due traiettorie, ce n’è una terza che vale soprattutto per le Università del Sud e che riguarda il contatto con il territorio e le sue istanze. Con il comune di Nocera, e più in generale con l’area dell’agro-nocerino, c’è un dialogo in atto su tanti temi, a partire dalla mobilità. Questo nuovo protocollo prosegue sul versante della collaborazione ed è realizzato di concerto con la Fondazione che è un ente strumentale della nostra Università rispetto al raggiungimento dei proprio fini, tra cui quello di promuovere la cultura sul territorio”.

Il sindaco Torquato ha aggiunto: “E’ un accordo che prevede un supporto di carattere scientifico, formativo e culturale per una serie di attività realizzate dal nostro Comune, nell’ambito di una serie di misure nazionali ed europee. Per queste attività abbiamo scelto di rivolgerci all’Ateneo di Salerno, che ringraziamo sin da ora, come partner territoriale di riferimento, con l’obiettivo di migliorare la cultura della collaborazione e dell’interscambio”.

“La Fondazione ha lo scopo di offrire servizi di qualità per l’Ateneo che non si sostanziano esclusivamente in attività materiali ma promuovono lo sviluppo della ricerca e l’ingresso nel mondo del lavoro – ha dichiarato il presidente Miraglia. Coerentemente con la sua missione, la Fondazione si rende cerniera tra enti locali e Università al fine di produrre risultati concreti sotto l’unico cartello della Cultura. Questa competenza si svilupperà mediante l’organizzazione di un programma di incontri formativi e informativi con lo scopo di favorire progetti sostenibili, che valorizzino le esperienze complementari dei soggetti partners dell’accordo”.

LASCIA UN COMMENTO