A Eboli riparte l’edilizia con grande attenzione per la riqualificazione urbana ed il decoro cittadino.

0
158

massimo-cariello-eboliLavori pubblici per nuove strutture e per servizi rinnovati. E’ un imponente intervento, quello messo in campo dall’Amministrazione comunale di Eboli, che dopo avere recuperato tempi e strutture, ora si prepara ad una programmazione destinata a dare un volto finalmente moderno alla città, con servizi in linea con le esigenze del territorio e dei residenti. Alcuni completamenti sono previsti già per le prossime settimane.

«A settembre si completeranno i lavori del cosiddetto Park Adinolfi, con la realizzazione di parcheggi interrati e a raso in via Adinolfi, alle spalle della scuola Vincenzo Giudice – ricorda il sindaco di Eboli, Massimo Cariello -. Poi partiranno tra settembre ed ottobre gli interventi di riqualificazione e messa insicurezza di via Carlo Rosselli, per i quali, insieme con l’assessore Matilde Saja, abbiamo chiesto alla ditta di accorciare i tempi, in modo da poter garantire una migliore viabilità e la fruibilità di tutti i servizi per l’apertura delle scuole». Ma nella zona non si avranno solo parcheggi e riqualificazione stradale e lo stesso sindaco Cariello ha chiesto la realizzazione di un parco giochi per bambini. Novità anche per l’area industriale, per l’urbanistica in centro e per i servizi che permetteranno risparmio energetico.

«Sempre tra settembre ed ottobre – annuncia ancora il primo cittadino – saranno completati i lavori nell’area PIP ed inizieranno i lavori in Piazza Regione Campania. Non solo, ma partiranno anche gli interventi di riqualificazione urbana a rione Molinello e lungo la Strada Statale 19 che si spingeranno fino alla zona Epitaffio, in questo modo assicurando un nuovo decoro urbano alla nostra città. Sono inoltre in fase di completamento il Palazzo di Città, che era abbandonato da decenni, ed i lavori di efficientamento energetico nella scuola Vincenzo Giudice. Voglio anche ricordare a breve il completamento del Centro Polifunzionale San Cosimo e Damiano, che assicurerà anche la riqualificazione di tratti totalmente degradati del centro storico come Largo Potifredo e la consegna del collettore fognario, tutti finanziamenti che si rischiava di perdere, ma che siamo riusciti a mantenere ad Eboli».

Il primo cittadino di Eboli sottolinea come si tratti di interventi resi possibili grazie all’impegno decisivo del Comune per la realizazione delle tante opere in fase di completamento o pronte per la realizzazione e non nasconde la sua soddusfazione per i lavori in fase avanzata in alcuni subambiti PUA: «Un impegno enorme, quello del Comune, consistito nell’anticipazione di cassa fatta a fine dicembre: scelta difficile e rischiosa, ma che ha consentito di salvare i finanziamenti fino ad allora inutilizzati – spiega il sindaco di Eboli -. Inoltre, entro il 15 settembre il Comune presenterà progetti di riqualifiaczione della citta: l’assessore Saia ed i tecnici del Comune stanno  procedendo alla compilazione delle schede progettuali così come avallate dalla maggioranza di governo. Il lavoro da fare e enorme, ma stiamo impegnando tutte le nostre potenzialità affinché la nostra Eboli possa uscire dal torpore degli ultimi anni».

LASCIA UN COMMENTO