Demolizione in danno del Lido Puerto Plata: stamattina l’avvio definitivo dei lavori a Pontecagnano.

0
24

Avvio definitivo per i lavori di demolizione in danno del Lido Puerto Plata.

L’intervento, programmato dall’Amministrazione guidata dal Sindaco Ernesto Sica, ha avuto inizio questa mattina.

Sul cantiere, gli operai dell’impresa aggiudicataria hanno giù provveduto, dopo la messa in sicurezza, all’abbattimento della prima parte del corpo principale della struttura e alla differenziazione del materiale di risulta.

Insieme al Primo Cittadino, erano presenti l’Assessore all’Urbanistica e al Demanio Domenico Mutariello e l’architetto Giovanni Landi, responsabile dell’Ufficio Urbanistica e Pianificazione.

 

“Con soddisfazione e determinazione – dichiara il Sindaco Ernesto Sica – questa mattina abbiamo avviato definitivamente l’intervento di demolizione in danno per il Lido Puerto Plata. Si tratta, come più volte ribadito, di un riscontro concreto alle priorità dell’Amministrazione in quanto è finalizzato alla riqualificazione della fascia costiera che è al centro della nuova programmazione urbanistica. Andremo avanti senza sosta definendo subito nuove azioni per la Litoranea”.

“Diamo finalmente inizio – afferma l’Assessore Domenico Mutariello – ai lavori di demolizione del Lido Puerto Plata. L’Amministrazione ha espletato egregiamente tutte le procedure previste riattivando subito l’iter in danno dei proprietari dopo aver constatato le problematiche burocratiche interne alla società titolare dello stabilimento che inizialmente aveva manifestato la disponibilità ad eseguire in proprio l’intervento. Contiamo di ultimare i lavori prima dei 45 giorni previsti per poi proseguire con nuove attività finalizzate al ripristino di aree fatiscenti e non a norma”.

Dopo l’avvio della procedura di demolizione in danno, l’Ente aveva sospeso l’intervento recependo la disponibilità manifestata e sottoscritta dal privato che aveva provveduto alla parzialemessa in sicurezza e delimitazione della struttura. Era stata, però, riscontrata una difficoltà oggettiva dei proprietari dello stabilimento che, nonostante l’impegno per il rispetto dell’intesa, non avevano prodotto quanto concordato a seguito di problematiche esclusivamente interne alla società titolare. Pertanto, essendo decorsi i tempi stabiliti precedentemente senza la demolizione e rimozione completa del pericolo, il Comune, in virtù di un confronto intenso con la direzione dei lavori nominata dal privato stesso e a seguito dei contatti costanti con la ditta aggiudicataria della gara pubblica, ha riattivato l’iter amministrativo per la demolizione in danno con l’inizio definitivo dei lavori in data odierna.

LASCIA UN COMMENTO