Con…Creta…Mente, ceramica al femminile in mostra ad Eboli.

0
159

Ventisei artiste della ceramica provenienti da tutta Italia, ventisei esercenti ebolitani coinvolti, una mostra diffusa che coniuga arte e economia: parte lunedì l’evento “Con…Creta…Mente Donna”, che animerà la Città fino a domenica 6 gennaio. “Art & Shop – Eboli Galleria Diffusa” è il sottotitolo dell’ambizioso progetto voluto dal Comune di Eboli su proposta dell’Associazione “PANDORA Artiste Ceramiste”, che porterà 26 artiste della ceramica, provenienti da tutta Italia, nelle vetrine di 26 esercenti ebolitani. L’iniziativa nasce dall’intento di dare nuovi impulsi al commercio, attraverso eventi culturali-artistici. «Si trarrà si un progetto pilota che fa da apripista per la pianificazione di una strategia di sviluppo di più ampio respiro da dedicare al commercio cittadino», ha dichiarato l’assessore delegato allo sviluppo economico, Giovanna Albano. Di importante valore sono anche gli appuntamenti che “CON… CRETA… MENTE DONNA” porta tra le mura cittadine attraverso workshop formativi sulla ceramica, dedicati ad ogni fascia di età, ma soprattutto a ragazzi diversamente abili con il supporto degli artisti di “Pandora Ability”; ed ancora incontri sulla ceramica Raku e sull’utilizzo delle terre cotte. Tutto quanto avrà luogo tra Piazza della Repubblica e diverse location del territorio «La mission di Pandora è promuovere l’arte della ceramica attraverso attività che si svolgono sia all’interno di “contenitori” di grande interesse storico e architettonico, sia in maniera diffusa in spazi aperti nelle città come questa di Eboli, rendendola una “galleria d’arte diffusa” – le parole di Annarita Fasano, presidente dell’associazione attiva da otto anni – In particolare, le attività riguardano la valorizzazione e la promozione della ceramica in tutte le sue forme e, contestualmente, dei luoghi e dei territori che ospitano i nostri lavori». Questo evento – concretizzatosi con l’impegno dell’assessorato allo sviluppo economico, l’avallo del Museo Archeologico di Eboli e del Museo “Città Creativa” di Salerno, il sostegno delle associazioni cittadine di categoria Confesercenti e Unimpresa, il patrocinio della Confederazione Nazionale dell’Artigianato e della Piccola-Media Impresa – è stato possibile grazie alla lungimiranza e alla sensibilità del Sindaco Massimo Cariello. Tra le artiste di punta di questa prima edizione, figura Antonella Cimatti, originaria di Faenza e membro dell’Accademia Internazionale della ceramica di Ginevra, che il prossimo 27 dicembre allestirà una mostra personale nelle ampie sale del Museo Archeologico Nazionale di Eboli. «Si tratta di progetto che funge da suggello alla notevole serie di attività che la nostra amministrazione ha messo in campo per il Natale – ha dichiarato il primo cittadino – Straordinario volano per il commercio, è un’occasione per creare ulteriore movimento ed indotto positivo. Quest’anno sarà di partenza, ma già c’è da programmare l’evoluzione per il prossimo, perché queste importanti iniziative vanno alimentate e sviluppate».

LASCIA UN COMMENTO