Il Comune di Castel San Giorgio aderisce ad Io Non Rischio, 11 e 12 ottobre.

0
72

35445ll Sindaco Franco Longanella e il Vice Sindaco, nonché Assessore con delega alla Protezione Civile, Giuseppe Alfano, comunicano l’adesione dell’Amministrazione Comunale di Castel San Giorgio alla campagna nazionale “Io non rischio”, promossa dal Dipartimento della Protezione Civile presso la Presidenza del Consiglio, dall’Ingv, dall’Anpas e da Reluis.

Il progetto nasce dalla consapevolezza che il modo più efficace per difendersi dai rischi è conoscerli. Sarà perciò utile parlarne con operatori esperti capaci di illustrare tutto quello che occorre sapere in caso di terremoto, di alluvioni o di altri rischi ambientali.

La presenza sull’intero territorio nazionale delle associazioni di volontariato di Protezione Civile offre questa opportunità che, per il quarto anno consecutivo, si concretizza in numerose piazze d’Italia, e tra queste anche quella di Castel San Giorgio.

La campagna vedrà infatti impegnati volontari della Protezione Civile appositamente formati per fornire informazioni utili e preziose a quanti vorranno partecipare alle attività programmate.
Tutti i dettagli della manifestazione sono sul sito: www.iononrischio.it

Programma evento:
• Dalle 09:00 alle 14:00 di sabato 11 in Piazza Nassiriya e di domenica 12 ottobre 2014 in Piazza della Concordia, i volontari della Misericordia di Castel San Giorgio e quelli della Protezione Civile di Castel San Giorgio, saranno a disposizione dei cittadini interessati alla campagna nazionale “Io non rischio”.

Ecco le dichiarazioni dell’Assessore alla Protezione Civile Giuseppe Alfano:
«Partecipando alla campagna “Io non rischio”, l’Amministrazione Longanella punta a tenere alto il livello di attenzione sulle criticità idrogeologiche. Abbiamo inteso cogliere questa importante occasione per accrescere la sensibilità e le coscienze dei cittadini di Castel San Giorgio, dal momento che il nostro territorio è esposto a terremoti ed è, purtroppo, interessato, per le sue caratteristiche geomorfologiche, da eventi alluvionali. L’assessorato alla protezione civile che mi onoro di guidare e la giunta Longanella, sono da sempre attenti ai temi della sicurezza. Basti pensare agli interventi posti in essere dopo le alluvioni del luglio 2010 (esondazione del torrente Solofrana) e del settembre 2012 (allagamenti in varie frazioni della città di Castel San Giorgio). Il lavoro di sensibilizzazione viene svolto anche nelle scuole, grazie al contributo dell’Assessore al ramo Raffaele Sellitto, attraverso il costante monitoraggio dell’ingegnere Michele Perone del nostro ufficio tecnico e, ovviamente, dei volontari della protezione civile di Castel San Giorgio e della Misericordia, coordinati dal maggiore Giuseppe Contaldi, comandante della Polizia Municipale».

LASCIA UN COMMENTO