Amalfi, venerdì 22 agosto in scena "Medea" e la forza delle donne

0
32

22 agosto.aiUn piccolo promontorio proteso sull’infinito della baia di Amalfi a far da sfondo al monologo di una giovane attrice: domani venerdì 22 agosto alle 20.00 il “Castello” di Pogerola ospiterà “Io sono Medea” di Laura Pagliara, nell’ambito del ciclo di appuntamenti “Musica e Parole in Amalfi d’Autore” promosso dall’Amministrazione Comunale, in collaborazione con le associazioni Pigellula e Millennium P.A.

Lo spettacolo muove i suoi primi passi dagli studi incrociati di varie versioni della storia di Medea, una rinomata strega dell’antica Grecia, la fattucchiera esperta di filtri ed arti magiche, cugina della famosa maga Circe e moglie ripudiata di Giasone, l’eroe che si impossessò del magico Vello d’Oro sulle antiche coste della Colchide. Due sono le versioni di maggior rilievo che hanno ispirato la scrittura e messa in scena della piéce, ossia quelle di Euripide e Christa Wolf. Ma dietro la strega, e dietro la sua maschera inquietante, si nasconde anche e soprattutto una donna ferita, che fu anche capace di amare ed essere madre; una donna che ha un’anima che vuole mostrare, delle spiegazioni riguardo ciò che si dice su di lei, delle giustificazioni ai suoi atti, commessi e non. Attraverso tutto questo Medea mostrerà il suo vero volto (o forse no?) a chi vorrà ascoltarla.

“Oltre all’intrinseco valore artistico del monologo inscenato dalla talentuosa Laura Pagliara – ha dichiarato Daniele Milano, Assessore al turismo e alla cultura di Amalfi – l’evento ha una importanza particolare per la Città e per il borgo di Pogerola, intendendo stimolare una riflessione sulle potenzialità di uno spazio pubblico (l’area verde del “Castello”) da riconquistare”. 

LASCIA UN COMMENTO