Amalfi, pubblicato bando riconversione ex Pretura in centro aggregazione con micro nido.

0
350

L’immobile occupato fino a qualche anno fa dagli uffici giudiziari del Giudice di Pace e della sezione distaccata del Tribunale di Salerno è pronto a cambiare pelle. L’Amministrazione Comunale di Amalfi guidata dal Sindaco Daniele Milano ha infatti bandito i lavori di adeguamento strutturale e di manutenzione straordinaria utili a trasformare la struttura in un centro di aggregazione sociale destinato a tutte le fasce d’età ed a quelle cosiddette deboli dei diversamente abili.

Il bando, pubblicato sul sito della Centrale Unica di Committenza a cui aderisce Amalfi, prevede un appalto a corpo unico. L’aggiudicazione avverrà a favore dell’impresa che avrà prodotto l’offerta con il minor prezzo con applicazione dell’esclusione automatica delle offerte anomale. L’intervento consiste, oltre che nella normale manutenzione dello stabile di proprietà del Comune di Amalfi, nella risistemazione dello stesso edificio da Pretura a complesso polifunzionale. Gli interventi manutentivi generali riguarderanno oltre che il lotto esterno del fabbricato, anche gli intonaci esterni, la manutenzione delle opere in ferro di colore rosso che caratterizzano il fabbricato ed in particolare la scala d’emergenza e la recinzione del lotto. Inoltre verranno attrezzati al piano terra il centro diurno per disabili e un micro nido.

«E’ un progetto – afferma il primo cittadino – a cui teniamo particolarmente: dotare Amalfi di uno spazio in cui bambini, giovani, adulti ed anziani possano incontrarsi, crescere e riappropriarsi del senso di comunità. Per questo motivo abbiamo bandito lavori per 270mila euro, interamente provenienti dal bilancio comunale, e rendere così la “ex Pretura” un nuovo centro di aggregazione per la Città, ma soprattutto per i suoi cittadini. Ad Amalfi gli spazi per stare assieme sono sempre stati pochi: siamo certo ne verranno molte cose buone!»

La ditta appaltatrice dei lavori avrà a disposizione centottanta giorni di tempo a decorrere dalla data di consegna del cantiere. Il termine ultimo per la consegna delle offerte è fissato entro le 12 del 31 agosto prossimo mentre l’apertura dei plichi avverrà il 4 settembre alle ore 10 presso la Centrale Unica di Committenza con sede a Ravello.

 

LASCIA UN COMMENTO