Amalfi, piano insegne ed arredi minori del Comune, consultazione pubblica in programma.

0
102

piano insegneUn disordinato ed eterogeneo apparato di installazioni – insegne, cartelli, tende, bacheche, vetrine, tavoli, sedie, pedane – che non valorizza la bellezza della città. È questo il motivo che ha spinto la nuova Amministrazione Comunale di Amalfi, guidata dal Sindaco Daniele Milano, a fissare l’approvazione di un “Piano insegne e arredi minori” tra le sue priorità programmatiche, con l’obiettivo di esaltare gli ambienti urbani e le sue straordinarie risorse architettoniche e storiche.

Un processo di riordino e di riqualificazione della scena urbana da veicolare attraverso l’adozione di un “Regolamento” riguardante l’installazione e le forme degli “arredi urbani minori”, nonché l’uso degli spazi pubblici. E così, riprendendo un lavoro avviato nel 2009, la nuova Amministrazione ha apportato modifiche alla bozza di Regolamento esistente, discutendole con il redattore della proposta di Piano, l’architetto salernitano Carmine Spirito.

Prima dell’approvazione, l’Amministrazione ha deciso di avviare una libera consultazione pubblica, aprendo una pagina web dedicata – raggiungibile all’indirizzo http://pianoarredi.amalfi.gov.it – dove è possibile visionare e scaricare tutta la documentazione disponibile.

Cittadini ed interessati potranno presentare le loro proposte sino al 31 dicembre 2015, per un’iniziativa che ha l’ambizione di migliorare il volto di Amalfi.

LASCIA UN COMMENTO