Abbattimento barriere architettoniche negli edifici comunali, l’impegno del Comune di Pontecagnano.

0
91

municipio-pontecagnanoUna ricognizione generale degli edifici comunali aperti al pubblico finalizzata all’individuazione e all’abbattimento di barriere architettoniche.

E’ quanto predisposto, attraverso un atto di indirizzo, dalla Giunta Municipale di Pontecagnano Faiano guidata dal Sindaco Ernesto Sica, su proposta dell’Assessore alle Politiche Sociali Francesco Pastore.

Il provvedimento, in linea con le disposizioni che garantiscono l’accesso alle strutture e ai servizi, è finalizzato alla stesura di un registro identificativo e all’adozione degli interventi di adeguamento necessari.

 

“E’ fondamentale – afferma il Primo Cittadino Ernesto Sica – favorire una maggiore fruibilità degli uffici comunali aperti al pubblico individuando, per una successiva eliminazione, ogni ostacolo che limita l’indipendenza e l’autonomia delle persone, soprattutto con disabilità, e contribuendo, in questo modo, a migliorare la qualità della loro vita e il rapporto con l’Ente. Il Comune deve essere sempre di più la casa di tutti i cittadini”.

 

“Esprimo grande soddisfazione – conferma l’Assessore Francesco Pastore – per l’avvio di questa procedura che mi è stata fortemente richiesta dal Presidente della Seconda Commissione Consiliare Gianfranco Ferro. E’ indispensabile definire un aggiornamento delle criticità derivanti dalle barriere architettoniche negli edifici comunali attraverso un registro identificativo che recepisce appieno le istanze dei cittadini garantendo sia una maggiore attenzione alle esigenze del portatore di handicap sia un miglioramento complessivo del livello di sicurezza per tutti gli utenti. I limiti alla fruibilità, infatti, possono riguardare non solo persone diversamente abili, ma anche, ad esempio, mamme con passeggini o cittadini che, a seguito di operazioni chirurgiche o altre problematiche, hanno difficoltà a deambulare. L’importanza dell’abbattimento delle barriere -conclude l’Assessore Pastore – investe un segmento ampio di popolazione ed è testimonianza autentica di inclusione, civiltà e sensibilità da parte di ogni istituzione”.

LASCIA UN COMMENTO