4 Agosto ebolitano:Memoria, Cultura, Enogastronomia con Bracelenta, merccoledì 3 e giovedì 4 nel centro storico di Eboli.

0
57

4-agosto-ebolitanoPromuovere il territorio e riaffermare la sua identità, con la sua storia e le sue tradizioni, declinandolo attraverso tre direttrici caratterizzanti. E’ questo l’obiettivo di 4 Agosto ebolitano – Memoria • Cultura • Enogastronomia con Bracelenta che si svolgerà il 3 e il 4 agosto, presso l’arena Sant’Antonio, all’interno del complesso monumentale della Santissima Trinità, tra i siti più suggestivi e ricchi di storia del centro antico di Eboli.

Venerdì mattina la rassegna è stata presentata a Palazzo di Città, nel corso di una conferenza stampa alla quale hanno preso parte, oltre al sindaco di Eboli, Massimo Cariello, i presidenti delle tre realtà promotrici dell’evento: Vito Leso, presidente di Weboli, sito del turismo e delle attività culturali della Città di Eboli; Gustavo Sparano, presidente dell’associazione dei ristoratori del centro storico Le Tavole del Borgo  e Marco Botta, presidente del MOA- Museum of operation Avalanche.

Due giorni ricchi di occasioni per riscoprire ed approfondire la storia della città, ma anche di momenti dedicati all’intrattenimento musicale e teatrale e all’enogastronomia. Tra conferenze, passeggiate culturali, reading, concerti e degustazioni. 4 Agosto ebolitano – Memoria • Cultura • Enogastronomia con Bracelenta, infatti, muove da una duplice intenzione: rievocare l’antica consuetudine tutta ebolitana, della scampagnata agostana, che ancora oggi viene ricordata con l’espressione dialettale “Ce facimm’ e’ quatt’ r’ ’aust’ e, al contempo,  ricordare il bombardamento alleato che colpì Eboli nella notte tra il 3 e il 4 agosto 1943.

Storia, memoria, enogastronomia ma anche arte, al “4 agosto ebolitano”.  Ad accogliere il pubblico nell’arena Sant’Antonio sarà infatti una originalissima “porta di ingresso”: l’istallazione dell’artista Gabriella Rago, dal titolo “Attraverso la quarta dimensione”, fatta con  centinaia di origami piegati secondo l’antica arte giapponese.

foto conferenza stampa 4 agostoPresentata da Stefania Cavaliere, la rassegna si svolge con il patrocinio del Comune di Eboli, la partecipazione del comitato Verso Matera 2019 e la collaborazione di altre associazioni cittadine, quali Centro Culturale Studi Storici, Compagnia di Teatro del Bianconiglio, Compagnia Teatrale Educarteatrando, Eboli nella Storia, Gruppo Archeologico Ebolitano, Monochrome Sounds, Pro Loco Don Donato Paesano.

4 Agosto ebolitano – Memoria ・ Cultura ・ Enogastronomia con Bracelenta, anche quest’anno mette a disposizione un servizio navetta gratuito con partenza da Piazza XXV Aprile. E inoltre, diventa evento totalemente accessibile ai diversamente abili: previsti un parcheggio ed un accesso all’evento dedicati e servizi igienici attrezzati.

«La rassegna è concepita come un contenitore che contempla due aspetti, quello culturale e quello ludico e di intrattenimento»- ha dichiarato Vito Leso, presidente di Weboli-  «tenuti insieme da un unico filo conduttore: una data significativa per la storia di Eboli.  Il 4 agosto per noi ebolitani, infatti, è al contempo sinonimo di positività perchè rievoca la “pasquetta estiva” dei contadini per la fine del raccolto, e di guerra perchè ricorda il drammatico bombardamento che colpì la città nel ’43. Anche quest’anno»- conclude Leso- «nella strutturazione del programma, abbiamo dunque voluto dare risalto  a questa duplice valenza che riveste questa giornata, proponendo appuntamenti di tipo storico culturale e momenti di intrattenimento e di convivialità»

«In occasione della manifestazione l’ingresso al Moa Museum of operation Avalanche sarà gratuito»- ha spiegato Marco Botta, presidente della struttura museale ebolitana- «Con la possibilità di fare visite guidate. Il Moa è parte attiva di questa manifestazione che ha come scopo la promozione della storia della città. La nostra intenzione è quella di diventare motore per lo sviluppo turistico territoriale anche oltreoceano. In tal senso stiamo attrezzando una serie di iniziative che  vedono coinvolti stackeholders e tour operators internazionali»

Nel merito della parte enogastronomica è, poi, intervenuto Gustavo Sparano, presidente dell’associazione Le Tavole del Borgo: «Bracelenta, la kermesse enogastronomica che si svolge all’interno della rassegna, ideata e curata da Le Tavole del Borgo, giunge alla sua IV edizione. Anche quest’anno abbiamo puntato sulla qualità dei prodotti e dell’intrattenimento e abbiamo messo a punto un menù di ispirazione territoriale. L’atmosfera sarà conviviale e distesa, complici le suggestive braci allestite per l’occasione. Parafrasando il detto ebolitano, insomma, “ce facimm’ e’ quatt’ r’ austo».

Entusiasta dell’iniziativa il sindaco Massimo Cariello, intervenuto a conclusione dell’ incontro con la stampa: «La rassegna che stamattina abbiamo presentato rientra nella programmazione culturale istituzionale, messa a punto dall’amministrazione con il supporto e il coordinamento dello staff di Weboli. E ne rappresenta uno degli eventi di maggiore respiro»- ha affermato– «perchè proietta il territorio e la città oltre i confini nazionali, dando lustro alle vicende storiche che di cui è stata protagonista e grazie alle quali la storia locale si incrocia con quella mondiale. Il 4 agosto ebolitano, Bracelenta, la partecipazione del Moa e di tutti i soggetti coinvolti nel progetto»- ha concluso il primo cittadino- «sono la dimostrazione che creare reti e mettere in campo sinergie è una premessa indispensabile per prospettare una offerta culturale sempre più di qualità. Che consolidi l’immagine della città di Eboli quale città di storia, di arte e di cultura».

programma 4 agosto ebolitano

LASCIA UN COMMENTO