10 febbraio Giorno del Ricordo, il Comune di Eboli onora due ebolitani vittime delle foibe.

0
62

922016121618546Ogni anno il 10 febbraio si celebra il  “Giorno del ricordo” per  conservare e rinnovare la memoria della tragedia delle foibe e  dell’esodo dalle loro terre degli istriani, fiumani e dalmati nel secondo dopoguerra.

Furono migliaia gli italiani che trovarono la morte nelle foibe, migliaia quelli costretti all’esodo  per sfuggire alla repressione e alla sistematica pulizia etnica attuata nei confronti dei cittadini italiani.

Fra gli scomparsi anche due Ebolitani, Antonio Lambertino e Domenico Calabrese,  due maestri che insegnavano a Cavle, a pochi chilometri da Fiume.

La sera dell’11 giugno 1942, mentre ritornavano a casa, pochi minuti prima del coprifuoco, furono fermati da alcuni partigiani jugoslavi che li obbligarono a seguirli.

Di loro non si seppe più nulla.

Ai nostri concittadini scomparsi e a  tutte le vittime di quella che fu una vera e propria pulizia etnica,  va il commosso ricordo  del popolo ebolitano.

LASCIA UN COMMENTO