Residenza d’artista: Bini, Dini e Frattini al lavoro per realizzare le opere. Domenica evento al Museo Archeologico Nazionale di Pontecagnano.

0
719

Si è svolto questa mattina, presso il Comune di Pontecagnano Faiano, l’incontro con Paolo Bini, Gabriele Dini e Vincenzo Frattini, i tre artisti selezionati nell’ambito del progetto “Musée éclaté – Museo senza limiti” per realizzare le opere da installare nei luoghi della città caratterizzati da ritrovamenti archeologici.

Gli artisti lavoreranno in loco nel corso della residenza d’artista, che durerà 14 giorni. Le opere resteranno in maniera permanente e si innesteranno in un percorso che, attraverso pannelli e totem, illustrerà l’archeologia della città, valorizzandone i luoghi.

I luoghi prescelti corrispondono ai siti archeologici più importanti della città: Piazza Risorgimento, con le ricche tombe dei principi etruschi; Via Dante, con il ‘tumulo dei guerrieri’ dell’Età del Ferro; Via Verdi, con il santuario dedicato ad Apollo. Dai reperti qui rinvenuti, esposti al Museo Archeologico, gli artisti hanno preso ispirazione per la realizzazione delle opere, rielaborando ed interpretando oggetti e capolavori del passato da far rivivere nelle realizzazioni di arte contemporanea.

I tre artisti vincitori del Bando Museé éclaté – Museo senza limiti parteciperanno all’evento “Confluenze. Dialogo tra antico e contemporaneo”, in programma domenica 16 giugno a partire dalle ore 19:30 al Museo Archeologico Nazionale di Pontecagnano, che in occasione delle Giornate dell’Archeologia (#JNA2019), dedica un’apertura straordinaria serale al tema del dialogo tra archeologia e arte contemporanea.

Nell’ambito dell’evento l’artista salernitano Ivano Troisi, interprete sensibile di concetti come paesaggio, storia e memoria evocati da materiali ispirati alla natura, realizzerà un’istallazione site specific dedicata all’antica area sacra di Apollo a Pontecagnano, courtesy di Nicola Pedana Arte Contemporanea Caserta, che resterà in mostra fino al 30 settembre.

La serata si concluderà con l’esibizione del gruppo musicale Via dei Matti 5 bis e la degustazione di prodotti del territorio a cura di Cantina 18cinquanta6 e Antico Forno 1834 – Vincenzo Farina.

 

L’iniziativa si inserisce nell’ambito del Progetto Musée éclatéMuseo senza limiti, cofinanziato dalla Regione Campania e presentato dal Comune di Pontecagnano Faiano in partenariato con il Polo Museale della Campania – Museo Archeologico di Pontecagnano Legambiente Campania e Università degli Studi di Salerno, che si propone di portare il Museo nella città e di divulgare la conoscenza del ricco patrimonio culturale del territorio.

Partecipazione all’evento con biglietto d’ingresso al Museo: 2 €

 

LASCIA UN COMMENTO