Elezioni, domenica di ballottaggi, sfida all’ultimo voto a Baronissi, Capaccio, Sarno, Scafati e Pagani.

0
876
Babazar.it le grandi marche abbigliamento donna con il 60% di sconto

Domenica 9 giugno i cittadini di 5 comuni del salernitano torneranno alle urne per eleggere il sindaco nel turno di ballottaggio, dal momento che nel primo turno disputato lo scorso 26 maggio in concomitanza con le elezioni europee nessun candidato ha raggiunto la soglia del 50% + 1 dei voti necessari per ottenere l’elezione al primo turno.

Occhi puntati su Baronissi, Capaccio Paestum, Pagani, Sarno e Scafati.

A Baronissi il già sindaco Valiante (fu sfiduciato dai suoi consiglieri di maggioranza) sostenuto dal Pd ed altre liste di centrosinistra dovrà vedersela contro Luca Galdi sostenuto da liste civiche.

A Capaccio Paestum la sfida più attesa tra l’ex Sindaco di Agropoli e consigliere  di De Luca in Regione Franco Alfieri sostenuto da liste civiche di area Pd ed il candidato Italo Voza che nel 2017 era sostenuto dal Pd (e fu sconfitto al ballottaggio da Francesco Palumbo, ex sindaco di Giungano, poi sfiduciato e scomparso pochi pesi fa) e che oggi guida una coalizione di centrodestra guidata da Lega e Fratelli d’Italia.

A Pagani va in scena l’ennesimo capitolo della eterna lotta tra il già sindaco Alberico Gambino, sostenuto dal centrodestra unito ed il suo rivale storico, il sindaco in carica Alfonso Bottone (anche qui un cambio di coalizione, nel 2014 fu eletto da una coalizione di centrodestra a guida Forza Italia, ora è sostenuto dal Pd e da Campania Libera, lista civica di area deluchiana)

A Sarno il sindaco in carica (ed ex Presidente della Provincia) Giuseppe Canfora, sostenuto dal Pd, viene sfidato da Giovanni Cocca, sostenuto da liste civiche.

Si torna infine ad eleggere il sindaco a Scafati, l’ultima elezione è datata infatti 2013, ben 6 anni fa, dopo 3 anni di commissariamento straordinario (deciso e poi prorogato da 2 diversi Ministri dell’Interno, prima da Minniti e poi da Salvini) per le vicende che coinvolsero il sindaco allora in carica Pasquale Aliberti. A contendersi il ballottaggio saranno Giuseppe Russo, sostenuto da liste civiche di centrosinistra, e Cristoforo Salvati, sostenuto da Lega, Fratelli d’Italia ed altre liste civiche di centrodestra.

LASCIA UN COMMENTO