Comune di Salerno, stabilite le aliquote TASI e le detrazioni.

0
352

Il Consiglio Comunale convocato presso il Salone dei Marmi del Palazzo di Città, in via d’urgenza per venerdì 23.05.2014, per la trattazione dell’argomento monotematico: Tributi servizi indivisibili (TASI) anno 2014, ha deliberato di stabilire per la TASI le seguenti aliquote:

– nella misura del 3,3 per mille per le unità immobiliari destinate ad abitazione principale;
– nella misura dell’ 1 per mille per i fabbricati rurali ad uso strumentale;
– nella misura pari allo 0 per i restanti immobili.

In allegato la delibera di Giunta Comunale 148/14 del 22 maggio 2014, al netto degli emendamenti poi approvati in Consiglio Comunale, e un quadro schematico delle detrazioni.

Per ulteriori informazioni consultare il sito www.amministrazionicomunali.it

Rendita catastale Detrazione  
Fino a € 350,00 € 200,00  
Da € 350,01 a € 750,00 (compreso) € 100,00  
Oltre € 750,01 € 0  
La gran parte delle abitazioni principali con rendite superiori, per il meccanismo di calcolo della TASI, avranno un importo inferiore rispetto all’IMU 2012.  

 

Detrazione per tutti di € 30,00 per ogni figlio con massimo 26 anni senza limiti,a condizione che risiedano anagraficamente nella stessa abitazione.
Assimilazione alle abitazioni principali di unità immobiliare concessa dal proprietario o titolare di diritto reale di godimento in uso gratuito a parenti ed affini entro il 1° grado, a condizione che rispettino degli specifici requisiti.
Sono sempre assimiliate ad abitazione principale le unità immobiliari realizzate in ottemperanza alla legge 8 febbraio 2001, n.21: “Misure per ridurre il disagio abitativo ed interventi per aumentare l’offerta di alloggi in locazione”

ALTRE ABITAZIONI

Per quanto riguarda le altre abitazioni alla scadenza del 16 giugno 2014 dovrà essere versato il 50% dell’importo pagato per l’IMU del 2013.

Inoltre, ad oggi, ponendo pari a zero la TASI per le altre abitazioni si ottiene l’effetto che un inquilino/locatore non essendo proprietario il 16 giugno non dovrà pagare alcuna tassa in quanto la stessa è assorbita dall’IMU.

1 COMMENTO

  1. Ma perché in tutti i maggiori centri urbani italiani(vedi Milano 2,2%) si applica un aliquota inferiore a Salerno mentre il nostro “amato”Sindaco applica sempre il massimo? Non mi sembra che Salerno a fine anno compaia tra le prime città d’Italia nella classifica stilata dal Sole 24 ore basata sulla qualità della vita, anzi è stabilmente tra le ultime. Ma possibile che la classe politica salernitana sia così succube? Svegliaaaaaaa in un Italia in crisi è uno schiaffo in faccia alla povera gente….in democrazia persone come De Luca dovrebbero farsi da parte…..è uno schifo !

    • mi trovo perfettamente d’accordo. In Campania si pagano le tasse più alte d’Italia e non funziona niente v.Sanità trasporti etc. E’ un vero e continuo sciacallaggio nei confronti di chi, con tanti sacrifici, ha avuto il torto di comprarsi una casa (popolare). Ne deriva che paghiamo le tasse più alte al mondo per avere questo tipo di “servizi”. Fare le cose per farsi bello tartassando i cittadini non è proprio il massimo dell’etica e della buona amministrazione.

      • dipende dal valore catastale ,superiore a 755 euro non ci sono detrazioni,a salerno ci sono case popolari ex gescal che hanno un valore catastale superiore a 755 euro….mah

  2. Caro de luca io con 2 miei fratelli siamo proprietari fi un appartamento ciascuno fi 70 mq. Comprato da ns padre ora 82 enne con pensione da schifo dopo aver lavorato una vita è l’unica cosa che abbiamo è questa proprietà. Siamo 3 disoccupati poiché le aziende fove lavoravsmo hanno chiuso. Io ho mio marito in disoccupazione licenziato da 4 mesi e solo ieri abbiamo scoperto fi dover pagsre anche la tasi……vergogna dsi a noi lavoro r poi ci chiedi fi pagare qurllo che vuoi. Elimina dpese superflue e nn slzare aliquote. Veniamo a mangiare ds te con i ns figli

    • E’ STRANO AFFERMARE CHE A SALERNO SI VIVE BENE NONOSTANTE LA TASI QUANDO LA SANITA’,I TRASPORTI E I SERVIZI IN GENERE NON FUNZIONANO NONOSTANTE PAGHIAMO LE TASSE PIU’ ALTE D’ITALIA. IN ALTRE REGIONI O CITTA’ DEL NORD SI PAGA DI MENO E TUTTO FUNZIONA.

  3. Bisogna capire che non di pende sempre dalle amministrazioni ma anche da noi cittadini tenere in ordine la città a Salerno serve un corso di Educazione Civica…

    • E’ VERO CHE DIPENDE ANCHE DAI CITTADINI MA SE OGNUNO SA DI NON POTER ESSERE SANZIONATO QUANDO SBAGLIA PERCHE’ NON C’E’ PRESENZA SUL TERRITORIO DI FORZE DELL’ORDINE E DI VIGILI URBANI ( A PROPOSITO PERCHE’ IN TUTTA SALERNO SE NE VEDONO SOLO CINQUE O SEI ?) NE VIENE DA SE CHE I CAFONI E GLI INCIVILI HANNO PARTITA VINTA. IN ALTRE CITTA’ TI PUNISCONO ANCHE TI VEDONO GETTARE A TERRA UN PEZZO DI CARTA. A SALERNO ACCADONO DECINE DI ATTI VANDALICI AL GIORNO. QUALCUNO HA LA BACCHETTA MAGICA PER EVITARE CIO’?

LASCIA UN COMMENTO