"La violenza spiegata": intervista telefonica alla Prof.ssa Maria Rosaria Pelizzari (Unisa)

0
82

Corre l’anno 1999 quando l’Assemblea Generale delle Nazioni Unite decide di designare il 25 Novembre come Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne.

Una data amara che richiama alla memoria, il 25 novembre 1960, giorno in cui le attiviste politiche sudamericane Patria Mercedes, Maria Argentina Minerva e Antonia Maria Teresa Mirabal furono uccise in un campo di canna da zucchero dopo aver fatto visita ai mariti reclusi in carcere. Chiamate ”le farfalle”, le sorelle Mirabal ebbero il coraggio di lottare per la libertà politica del loro paese, la Repubblica Dominicana, opponendosi ad una delle tirannie più spietate dell’America Latina, quella del dittatore Rafael Leònidas Trujillo, giunto al potere nel 1930 attraverso elezioni truccate.

Fenomeno estremamente complesso da analizzare, la violenza contro le donne, ancora oggi costituisce una questione drammaticamente attuale, caratterizzata da una varietà di aspetti che si manifestano in momenti e luoghi diversi.

In occasione del 25 Novembre, il laboratorio “Immaginario e studi di genere” dell’OGEPO (Osservatorio interdisciplinare per la diffusione degli Studi di Genere e la cultura delle Pari Opportunità) e la Società Italiana delle Storiche/SIS, hanno organizzato un ciclo di lezioni “La violenza spiegata”, seminario che animerà gli studenti dell’Università degli Studi di Salerno fino 18 dicembre.

I Docenti dell’Ateneo salernitano, nell’ambito dei loro corsi d’insegnamento, dedicano una lezione alla violenza di genere, intesa non solo come violenza fisica e sessuale ma anche economica, psicologica, simbolica, legata agli stereotipi, alla discriminazione, al mobbing, allo stalking, e a tutti quei comportamenti che causano, nel breve e nel lungo periodo, un danno di natura sia fisica che psicologica ed esistenziale.

Gazzetta di Salerno ha intervistato la Prof.ssa Maria Rosaria Pelizzari  Docente di Storia contemporanea e Storia della cultura in età contemporanea nei corsi di laurea DAVIMUS e Lingue e Letterature straniere, nonché Delegata del Rettore per le Pari Opportunità. Fra le promotrici dell’evento. 

 

Di seguito l’audio: