Hocus Focus, da questa sera ad Altavilla Silentina.

0
911

Ad Altavilla Silentina ritorna attesissimo, come ogni anno, l’evento Hocus Focus giunto alla quarta edizione. In esso una melange di arti performative si mescolano tra loro per riportare la tradizione dell’antico rituale pagano\religioso dell’accensione del fuoco in onore di S. Antonio Abate. Il fuoco come segno di memoria e di riscoperta al contempo, come “ri-generazione” che vuol essere il tema distintivo di questa edizione.

L’evento organizzato dall’Associazione U fuoc r’ S. Antuono, in sinergia con il Comune di Altavilla Silentina e con stanziamento di finanziamenti POC Campania 2014-2020, si terrà a partire dal 18 gennaio sino a domenica 19 e vedrà la partecipazione di artisti di calibro nazionale.

Si partirà sabato, alle ore 19.30, con l’accensione del grande fuoco in P.zza Umberto I. A seguire le esibizioni degli artisti del fuoco: Miro Performers, Lucignolo e Nirname che catapulteranno gli spettatori in una favola ad occhi aperti, trasformando la piazza in un angolo magico. Alle 21.30 si proseguirà con dell’ottimo sound attraverso il concerto de Il Muro del Canto, band romana attiva da un decennio su panorama nazionale, capace di emozionare mediante una poetica popolare ed intensa, in equilibrio tra musiche tradizionali e contaminazioni rock. I loro concerti superano la dimensione musicale per portare lo spettatore in quella narrativa in cui musica e testo si fondono alla perfezione. Chiuderà la serata DjSet Atomic Tiso, in un viaggio che va dalla Dance all’HipHop, dalla Tech House all’Electro House.

Domenica 19 gennaio, start alle ore 17.00 con i laboratori creativi per bambini a cura dell’Associazione Argonauta – Didattica e Servizi per la Cultura. A seguire, Piazza Umberto I si infiamma di nuovo con gli Spettacoli di Fuoco di Miro Performers e Nirname, per poi giungere all’atteso concerto di un super ospite: GIO EVAN. All’anagrafe Giovanni Giancaspro, è un artista poliedrico, scrittore e poeta, filosofo, umorista, performer, cantautore e artista di strada. Tra versi e note, poesia e musica, presenterà l’ultimo suo album “Natura Molta”. Dieci canzoni e dieci poesie per un disco che celebra la forza rivoluzionaria della semplicità, percorrendo le sfaccettature della natura umana fatta di fragilità e coraggio.

Attraverso questo nuovo progetto Gio Evan canta l’urgenza della felicità, la difesa continua delle emozioni e l’allontanamento dall’individualità e dall’egoismo, per abbandonare l’io in favore del noi, fonte di speranza e di salvezza, riuscendo a raccontare un mondo e delle storie che appartengono a tutti noi.

Post concerto seguirà DjSet CosimoSkinner, un iPod umano costantemente impostato su shuffle, fortemente influenzato dalla black music e dal tarantiniano concetto di cult.

Gastronomia e tipicità culinarie non mancheranno. Saranno allestiti stand con piatti tipici della tradizione locale, quali: cavatelli al ragù, pasta e fagioli, panini salsiccia e broccoli, ciambotta, sfriuonzolo, cinghiale in umido, frittata pirotecnica, zeppole e tante altre golosità accompagnate dall’ottimo vino locale.

Musica, spettacoli, gastronomia vi attendono per un week-end all’insegna del divertimento e della riscoperta territoriale.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here