DIECI ANNI DI “ROTARACT CLUB CAMPUS SALERNO NORD DEI DUE PRINCIPATI”

0
712

Dieci anni di service, dieci anni di presenza sul territorio, dieci anni di “Rotaract Campus Salerno Nord dei Due Principati”, sono stati ricordati, presso il ristorante “La Fattoria” di Vietri sul Mare, alla presenza di tutti i soci del sodalizio di giovani rotariani e dei Past President succedutisi dalla fondazione del Club, avvenuta nel 2010 grazie alla volontà dell’allora Presidente del Club padrino, il “ Rotary Club Salerno Nord dei Due Principati”, il professor Francesco Fasolino, di tutti i soci e del Governatore Francesco Socievole che decisero di coinvolgere alcuni studenti universitari del territorio per diffondere i valori del Rotary anche all’interno dell’Università di Salerno. Il primo presidente nominato fu il giovane Mario Gregorio al quale poi seguirono: Valeria Vitolo, Matteo Bruno Scannapieco, Domenico Grampone, Andrea Melillo, Valentina Di Domenico, Maria Vittoria Gargiulo, Vito Maria Buonomenna, Vitantonio Polito e Vincenzo Maria Adinolfi che con emozione hanno raccontato i momenti più importanti del loro anno di presidenza.

Confermato nel ruolo di Presidente, il dottor Vincenzo Maria Adinolfi che ha ricordato i traguardi raggiunti in quest’anno sociale dal Club:” Sono stati realizzati tanti progetti sul territorio anche durante l’emergenza Covid – 19: abbiamo donato 450 mascherine chirurgiche e trenta flaconi di gel igienizzante alla Protezione Civile di Salerno e contribuito ad attivare un numero verde distrettuale per dare supporto psicologico e medico – informativo alle persone sole. Importanti anche le iniziative organizzate con l’Assessore alle Politiche Giovanili del Comune di Salerno, Mariarita Giordano; con Elisa Macciocchi, Presidente di Legambiente Salerno, e quelle con la professoressa Giulia Savarese, Presidente della Commissione Studenti con Disabilità all’interno dell’Università dove, presso il Laboratorio H del settore disabilità, sono state allocate quattro carrozzine di nuova generazione che consentono agli studenti con disabilità motorie di raggiungere tutte le strutture del Campus. Abbiamo anche donato duecento porta mozziconi tascabili agli studenti dell’Università di Salerno”. Il dottor Carmelo Orsi, Presidente del Club Padrino, ha consegnato al Presidente Adinolfi il collare con i nomi dei dieci presidenti del Club, e ricordato alcuni dei progetti che saranno realizzati sul territorio in collaborazione con il Club Campus. Il presidente Adinolfi ha annunciato che quest’anno sarà potenziato lo sportello di ascolto, rivolto agli studenti dell’Università, e che sarà organizzata la sfilata di moda con modelle e modelli diversamente abili: ”Insieme in passerella”, ideata nel 2016 da Benedetta De Luca, Vincenzo Adinolfi, e Luca Scafuri, che quest’anno è stata rinviata. Il presidente Adinolfi ha presentato il suo Consiglio Direttivo: Past President Vitantonio Polito, Vice Presidente Maria Vittoria Gargiulo, Segretario Corrado Di Gaeta; Tesoriere Mariano Melchionda, Prefetto Maria Paola Adinolfi. Consiglieri: Michela Salsano, Natasha Sica, Francesco De Vivo. Adinolfi ha rivolto un ringraziamento particolare ai Past President del Club padrino presenti: Vittorio Villari, Fulvio Leo e Daniela Grimaldi, per aver sostenuto e supportato le attività del Club. Sono intervenuti per un saluto i Rappresentanti Distrettuali: Anna Straface, Mariagrazia Ciccone, Annafrancesca Stella, Domenico Piccirillo, Amelia Borgia e Vincenzo Grassia; il Past Governor Francesco Socievole e l’Assistente del Governatore Francesco Dente; il Vice Sindaco del Comune di Vietri, Angela Infante, gli Assessori del Comune di Salerno: Mariarita Giordano e Angelo Caramanno, la professoressa Giulia Savarese, il poeta Vincenzo Tafuri e, in rappresentanza dei Club Lions e Leo, Raffaele Caputo e Stefano Pignataro.   (Pubblicato su “Il Quotidiano del Sud” di Salerno).

                                                                                                       Aniello Palumbo

 

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here