Seminario: “Progettare l’innovazione. Dall’idea al mercato: percorsi e strumenti”. Magliulo: ”Le piccole e medie imprese salernitane affrontano la sfida dell’innovazione per crescere e competere con successo sui mercati mondiali.”

0
95

Questa mattina ha avuto luogo il seminario “Progettare l’innovazione. Dall’idea al mercato: percorsi e strumenti”, organizzato dal Comitato Piccola Industria di Confindustria Salerno, in collaborazione con la Piccola Industria nazionale e la rivista “L’Imprenditore”.

Dopo i saluti di Roberto Magliulo, Presidente Comitato Piccola Industria Confindustria Salerno, ha introdotto e coordinato i lavori Carlo Robiglio, Direttore L’Imprenditore. Sono intervenuti: Nicoletta Amodio, Responsabile Ricerca&Innovazione Confindustria e Isella Vicini European Funding Division Director Warrant Group. Marela Calabrese, Export Manager, ha illustrato la testimonianza aziendale della Agrioil Spa. Le conclusioni sono state affidate a Maria Cristina Bertellini, Vice Presidente Piccola Industria Confindustria.
Durante i lavori sono state analizzate, sulle base delle specifiche esigenze delle imprese, le diverse fasi del percorso dell’innovazione: dall’individuazione dei potenziali partner tecnologici, alla preparazione dei progetti, alla scelta degli strumenti più idonei, alla loro realizzazione nel quadro delle diverse opportunità disponibili a livello comunitario e nazionale.

“Le piccole e medie imprese salernitane – ha affermato Roberto Magliulo – affrontano la sfida dell’innovazione per crescere e competere con successo sui mercati mondiali con la consapevolezza che innovare non significa improvvisare. E’ importante, dunque, che le aziende abbiano una dettagliata conoscenza delle opportunità disponibili a sostegno dei progetti di Ricerca & Innovazione, degli strumenti offerti dai programmi europei e nazionali e dei partner che possono
accompagnare l’impresa in questo percorso. Con questa iniziativa abbiamo cercato di dare una risposta concreta e pratica alle esigenze delle nostre aziende associate”.

Dopo il workshop di carattere tecnico, con un dettaglio dedicato al settore agroalimentare (Scienze bio-alimentari: tecnologie e applicazione) e ai programmi quadro UE 2014/2020 per R&I Horizon 2020 e Cosme, ha avuto luogo un’apposita sessione dedicata ad incontri di approfondimento per le singole imprese con esperti di Warrant Group, APRE, CNR e Confindustria.

LASCIA UN COMMENTO