Il progetto sostenibilità della Costiera Amalfitana, a New York è stato accolto con entusiasmo dai buyers americani

0
317
Babazar.it le grandi marche abbigliamento donna con il 60% di sconto

Di Martino: “Il progetto sostenibilità della Costiera Amalfitana, a New York è stato accolto con entusiasmo dai buyers americani”.

Ferraioli: ” Lavoriamo tutti insieme per un turismo sostenibile”.

“Il progetto sostenibilità è stato accolto con entusiasmo dai buyers americani ma anche dai colleghi italiani che hanno molto apprezzato lo sforzo che stiamo facendo”. Lo ha dichiarato Donato Di Martino, Direttore della Rete per lo Sviluppo Turistico della Costiera Amalfitana, a margine dell’Italian Luxury terminato da poco a New York ed organizzato dall’Agenzia Nazionale per il Turismo.

 

“Un’esperienza indubbiamente importante per una realtà come quella della Rete Sviluppo Turistico della Costa D’Amalfi in un contesto di lusso come quello promosso dall’ Enit – ha proseguito Di Martino – in una realtà come quella di New York.

Abbiamo avuto modo di confrontarci con potenziali buyers, importanti giornalisti accorsi dall’Italia e da ogni parte degli stati Uniti per questo evento, ma anche con destination management Company, importanti travel agent, grossi operatori turistici.

È stato un networking molto produttivo dove abbiamo presentato la nostra idea di turismo sostenibile per la Costiera Amalfitana in modo da far vedere agli americani la Divina sotto un’altra prospettiva”.

La Rete per lo Sviluppo Turistico della Costiera Amalfitana, 60 imprese con anche il team dell’Area Marina Protetta “Punta Campanella”, l’Ente Parco dei Monti Lattari, rappresenta il braccio operativo del Distretto Turistico della Costiera Amalfitana che vede insieme 60 imprese e le 14 Amministrazioni Comunali.

Sostenibilità e destagionalizzazione sono due parole fondamentali per il turismo del futuro.

Ed ampio è il progetto sostenibilità che le imprese della Rete in Costiera stanno già portando avanti in piena sinergia con le istituzioni: dalle 5000 borracce in tritan  agli studenti delle scuole, la cui consegna è iniziata nelle scorse settimane, alle 35 colonnine per auto elettriche la cui installazione avverrà a breve lungo i 40 Km della Costiera, dalle grandi operazioni in mare per la tutela dell’ambiente marino in collaborazione con l’Area Marina Protetta Punta Campanella e Parco dei Monti Lattari, a Junker l’app sulla raccolta differenziata, ma è solo l’inizio.

“La Rete intende creare sempre più interesse per la destinazione Costa d’Amalfi. Il nostro fine – ha concluso Andrea Ferraioli, Presidente del Distretto Turistico della Costiera Amalfitana – è attirare una domanda che sia il più compatibile possibile con il nostro territorio. Non un semplice aumento dei flussi ma sostenibilità e destagionalizzazione”.

Per interviste:

Donato Di Martino – Direttore della Rete per lo Sviluppo Turistico della Costiera Amalfitana – Tel 340 685 31 30

Andrea Ferraioli – Presidente del Distretto Turistico della Costiera Amalfitana –

Tel 340 94070 23.

Giuseppe Ragosta – l’ Addetto Stampa del Distretto Turistico IamalfiCoast – Tel 392 5967459.

 

LASCIA UN COMMENTO