Il Gruppo Bancario Cooperativo Iccrea cede 230,5 milioni di euro di crediti non performing.

0
530

Continua l’attività di cessione di crediti non performing da parte del Gruppo Bancario Cooperativo Iccrea. Dopo la cartolarizzazione di 1,3 miliardi di euro di NPL assistita da GACS del dicembre scorso, il Gruppo Iccrea ha perfezionato una nuova operazione di cessione di crediti non performing a cui hanno partecipato 40 banche del Gruppo, di cui 37 Banche di Credito Cooperativo e 3 Società del Gruppo Iccrea (Iccrea BancaImpresa, Banca Mediocredito del Friuli Venezia Giulia e BCC Lease).

In particolare sono stati ceduti circa 6.800 crediti, per un valore lordo complessivo – alla data di cessione – di 230,5 milioni di euro, rappresentati da crediti chirografari (per circa l’80%) ed il restante da crediti ipotecari residenziali e commerciali.

In Campania BCC di Capaccio, BCC Terra di Lavoro e BCC di San Marco dei Cavoti hanno ceduto NPL complessivamente per 18 milioni di euro lordi.

L’operazione è stata promossa e coordinata in tutte le sue fasi da Iccrea Banca, che ha agito in qualità di sole arranger e advisor, avvalendosi dell’assistenza di KPMG come advisor finanziario e dello Studio legale Italian Legal Services per gli aspetti legali.

I crediti sono stati ceduti a Banca IFIS, che si è aggiudicata il deal quale migliore offerente nell’ambito di una gara che ha visto la partecipazione di primari investitori del settore.

Con questa operazione, che si inserisce in un più ampio programma di supporto alle Banche di Credito Cooperativo per la gestione e la cessione dei crediti non performing, Iccrea Banca – nel suo ruolo di Capogruppo del Gruppo Bancario Cooperativo Iccrea – conferma il suo ruolo di riferimento sui mercati finanziari e nella relazione con gli investitori istituzionali.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here