Educational Tour, presentato l'incoming con 20 tour operator russi a cura di Confesercenti Salerno e SICME Energy & Gas.

0
127

Si è tenuta questa mattina a Salerno a Palazzo di Città, la conferenza stampa di presentazione dell’Educational tour dedicato a 20 tour operator russi, che visiteranno fino a venerdì 16 ottobre le bellezze di Salerno e delle due costiere, quella amalfitana e quella cilentana.

L’Educational è stato fortemente voluto dal presidente della Confesercenti Provinciale di Salerno, Enrico Bottiglieri e dall’amministratore delegato della Sicme Energy e Gas, Pierluigi Punzi, su progetto del direttore del Sistema Confesercenti, Bianca Cecaro Pierri, che ha attentamente studiato le dinamiche alla base di un interessante incoming dalla Russia verso l’Italia. L’Italia rimane la meta culturale più amata dai turisti russi: in particolare sono molto richieste le città d’arte, sia le più note che quelle “minori” e i siti balneari. Attualmente il numero degli operatori turistici russi specializzati sull’Italia supera le 400 unità: circa 300 fanno parte dell’Advisory Committee ENIT.
L’Educational tour è partito da Salerno, città cerniera strategica tra la costiera Amalfitana e quella Cilentana, con visite alla Cattedrale Normanna, al Giardino della Minerva, e a San Pietro a Corte, per poi proseguire verso la Divina Costa, a Maiori, con tappe ad Amalfi, Ravello e Scala. Non poteva mancare la visita alla Valle dei Templi di Paestum, con tappe ai Templi di Cerere e di Nettuno e alla Basilica paleocristiana. In calendario anche gli incontri con le eccellenze dell’agroalimentare, prima di proseguire il viaggio verso Acciaroli, Casalvelino e Palinuro.
“Questa operazione rientra nel tentativo che come associazione stiamo facendo per aiutare le imprese del settore turismo”, ha detto presidente della Confesercenti Provinciale di Salerno, Enrico Bottiglieri. “Lo possiamo fare solo perché la Sicme Energy e Gas ci e sta vicino, lamentiamo al contempo la completa assenza da parte delle amministrazioni pubbliche e della Camera di commercio. Se gli operatori hanno potuto avere seminari con specialisti sul settore del turismo e la presenza di blogger internazionali è solo perché un’azienda privata si è fatta carico di tutto questo. Ora con i russi, in passato con i tedeschi, riusciamo così a promuovere il nostro territorio e le aziende del comparto turistico ed agroalimentare. La stagione turistica è andata bene ma non è sufficiente il bel tempo, stiamo cercando di destagionalizzare per mantenere dei livelli occupazionali decenti e non perdere ricchezza diffusa. Denunciamo una realtà a contorno non sostenibile, insensibile, e avanziamo richieste di sostegno che ci vengono da parte degli operatori”.
La Sicme Energy e gas, che ha in corso una collaborazione da più di un anno con la Confesercenti della Provincia di Salerno, ha sposato anche il progetto dell’Educational tour. “Con il Presidente Enrico Bottiglieri e il direttore generale Bianca Cecaro, ottimi compagni di viaggio, si è stabilito un percorso di valorizzazione del territorio salernitano promuovendo, in primis ma non solo, il comparto turistico”, ha spiegato l’amministratore delegato Pierluigi Punzi. “La Sicme Energy e Gas ha già finanziato un seminario sull’uso dei social per il marketing, con la partecipazione degli specialisti dei portali Tripadvisor e Booking.com, che hanno spiegato agli operatori come sfruttare al meglio i nuovi strumenti dell’era digitale, dai social network alle piattaforme specializzate, per veicolare e lanciare la propria offerta turistica, e un blogger tour per la promozione turistica, con dodici guru dell’informazione social e online italiani e stranieri, che hanno poi raccontato il territorio come testimonial di un’esperienza sul campo. Un territorio che la Sicme Energy e Gas ama particolarmente, che ha elementi di rara bellezza quali la costiera amalfitana e quella cilentana, ma anche prodotti agroalimentari di eccellenza, esaltati nella dieta mediterranea. L’industria alberghiera e quella agro-alimentare, in questi anni di crisi hanno subito una flessione dei ricavi e pertanto la Sicme Energy e Gas sostiene questi comparti iniettando ‘energia postiva’ per contribuire a fare crescere il numero dei turisti, specie nei mesi di bassa stagione”. La Sicme Energy e Gas si candida a diventare uno dei principali operatori del Sud Italia nella fornitura dei servizi gas e power per le famiglie, per le aziende piccole-medie e grandi, per gli enti pubblici. La consulenza gratuita nel settore dell’efficientamento energetico permette ai clienti di conoscere un mondo ancora inesplorato per molti. L’ottimizzazione dei costi energetici è un valore che la Sicme Energy e Gas intende coltivare e trasmettere in modo “virale” ai propri clienti. L’attività di promozione del territorio è finalizzata all’aumento del valore della produzione ovvero dei ricavi; l’ottimizzazione dei costi energetici è finalizzata all’abbattimento della spesa del conto economico delle famiglie e delle imprese; tutto ciò si traduce per la Sicme Energy e Gas nella “energia del buon fare”. All’incontro erano presenti anche Ermanno Guerra, assessore alla Cultura e al Turismo del comune di Salerno ed Eva Avossa, assessore alla Pubblica istruzione.

 

LASCIA UN COMMENTO