Aprile è il mese del cambio euro-dollaro: come leggere un grafico e studiare l’andamento.

0
578

Traders-in-action1Una settimana cruciale per il cambio euro dollaro è appena terminata: le decisioni prese recentemente dalla Banca Centrale Europea e dalla Federal Reserve americana hanno influito sul cambio della coppia di valute regina del mercato.

Il cambio euro dollaro in questi ultimi mesi ha dimostrato di dipendere completamente dalle parole dei rappresentanti e presidenti dei due istituti finanziari: le notizie rilasciate sono sempre in grado di generare un rialzo o ribasso nel trend corrente del cambio euro dollaro. Per avere una conferma, basta controllare un qualsiasi grafico forex per il cambio euro dollaro.

Nel mese che si è appena concluso, il cambio euro dollaro si è mosso seguendo strettamente le decisioni prese prima dalla Banca Centrale Europea, poi dalla Federal Reserve Americana.

Da una parte la decisione di potenziare il piano di Quantitative Easing, portandolo a ben 80 miliardi di euro al mese (con lo scopo di combattere il fantasma di una possibile deflazione per la fragile economia europea), mentre dall’altra invece la decisione di diminuire gli aumenti dei tassi di interesse per il dollaro americano da parte dell’organo di commissione americano. Dall’iniziale previsione molto ottimistica di quattro ulteriori rialzi (l’ultimo avvenuto lo scorso Dicembre 2015) si è infatti passato ad una previsione più realistica di due rialzi per l’anno corrente, il 2016.

I mercati finanziari sono in trepidante attesa di questo nuovo mese di trading, così come i trader che operano sul cambio euro dollaro, poiché il prossimo aumento dei tassi di interesse dovrebbe avvenire nelle settimane venture . Fondamentale saranno le decisioni presi dai membri della Federal Reserve durante la loro riunione mensile che si terà il 26-27 aprile.

Il dollaro americano, a causa dell’imminente aumento dei tassi di interesse previsto per il mese di aprile da parte della Fed, ha concluso l’ultima settimana di marzo in rialzo.

Una crescita molto forte contro tutte le altre valute del forex, che lo ha portato a guadagnare l’1% contro il paniere di valute principali del forex.

A detta degli esperti del settore, investire sul cambio delle valute in questo momento, è una delle scelte più sagge, perché il cambio euro dollaro si trova in un trend laterale compreso tra i valori di 1.08 e 1.13 che dura dalla fine del 2016.

L’abc dell’investire sul cambio valute: posizioni long, short e grafico euro dollaro

Facciamo un esempio concreto per spiegare a chi si affaccia per la prima volta sul mondo delle commercio delle coppie di valute come l’euro-dollaro. Il prezzo del cambio euro dollaro si muove al rialzo e ribasso, racchiuso tra due livelli di trading, uno di resistenza (1.13) e l’altro di supporto (1.08) e i trader, grazie a questi movimenti continui, possono investire con posizioni long (in caso di rialzo) e posizioni short (in caso di ribasso), portando a casa ottimi profitti in uno spazio di tempo relativamente breve.

forexPensate che durante le conferenze sia della Banca Centrale Europea che della Federal Reserve Americana, il cambio euro dollaro si ritrova in una fase ad altissima volatilità. Durante l’ultima conferenza della BCE infatti, il cambio euro dollaro è stato in grado di aumentare di ben 400 pips in meno di mezza giornata, garantendo profitti incredibili a tutti i trader che hanno giustamente investito al rialzo.

Come potete vedere infatti dal grafico forex per il cambio euro-dollaro qui sopra, il cambio euro-dollaro si ritrova in un trend laterale, suddiviso in sotto-canali di trading.

Nelle ultime settimane di trading il cambio euro-dollaro è sceso dalla linea verde scuro, livello 1.13, fino alla linea blu, livello 1.08, per poi rilanciarsi verso la linea superiore.

Risulta chiaro quindi che i livelli di 1.08 e 1.13 sono i principali livelli di supporto e resistenza per il cambio tra la moneta europea e quella statunitense.

Tramite gli strumenti messi a disposizione dall’analisi tecnica che vengono applicati al grafico forex del cambio euro-dollaro, possiamo andare ad analizzare al meglio la situazione per quanto concerne la prossima settimana di trading forex:

  • Si è formato un doppio massimo, intorno al livello di resistenza di 1.13. Questa figura dell’analisi tecnica, oltre a rafforzare il livello di 1.13 come resistenza, sta a indicare la possibilità di un imminente ribasso per il cambio euro-dollaro.
  • I prezzi hanno tagliato in ribasso la media mobile applicata sul grafico, un altro segnale ribassista per il breve-medio termine.
  • L’indicatore RSI si trova anch’esso in ribasso e si sta per avvicinare alla linea del valore 50. Un taglio di questa linea in ribasso, rafforzerebbe ulteriormente la possibilità di ribasso nel cambio €/$.

I segnali che possiamo ricavare tramite gli strumenti dell’analisi tecnica sono alquanto chiari. Il cambio euro-dollaro sembrerebbe avvicinarsi ad una settimana di ribasso, per quanto riguarda la settimana centrale del mese di aprile.

Molto probabilmente il cambio euro-dollaro continuerà il suo ribasso fino a raggiungere il livello di 1.11, sul grafico visibile come linea arancione. Bisognerà poi porre molta attenzione ai dati macro economici e market movers che la nuova settimana di trading ha in riserbo per i trader forex. A seconda delle aspettative e poi risultati dei dati, la spinta del ribasso può accentuarsi e portare il cambio euro-dollaro in direzione del livello successivo, ovvero 1.097, linea viola sul grafico. In caso di rialzo invece, il cambio euro-dollaro dovrebbe continuare a muoversi nel canale di trend corrente, ovvero compreso tra 1.11 (linea arancione) e 1.13 (linea verde scuro), senza fuoriuscire da quest’ultima linea.

Come potete vedere, tramite lo studio di un grafico forex sul cambio valute, è possibile ottenere preziose informazioni sul futuro andamento del cambio.  Su meteofinanza.com troviamo un’analisi approfondita che potrà aiutarci nell’interpretare il grafico euro dollaro, passaggio fondamentale che ogni trader forex deve compiere, se desidera ottenere profitti nel medio/lungo termine.

Attraverso un grafico forex è possibile studiare le variazioni di prezzo passate e rimanere sempre aggiornati su quelle presenti. Inoltre, sfruttando sia l’analisi tecnica che quella fondamentale, è possibile prevedere il futuro trend del cambio euro dollaro, quindi se continui in rialzo o ribasso la sua corsa. Informazioni che permettono di investire seguendo i le indicazioni dei mercati, evitando così le spiacevoli perdite che affliggono in particolar modo i trader alle prime armi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here