Agricoltura, diverse novità per il 2016 dalla Legge di Stabilità, il punto dell'Associazione Italiana Coltivatori di Salerno.

0
179

1424778687-1384845127-agricolturaNovità in arrivo nell’universo Agricoltura per il 2016, infatti osservando in questi giorni i vari emendamenti della Legge di Stabilità e le diverse comunicazioni del Ministero Delle Politiche Agricole, si apprende, con discreta soddisfazione, che il 2016 sarà per il settore agricolo ricco di novità.

In merito “SCAGLIONE Donato”, PRESIDENTE PROVINCIALE dell’Associazione Italiana Coltivatori di Salerno, nonché Vice Presidente Nazionale, evidenzia che:

A) Il 17/12 la Conferenza Stato-Regioni ha approvato all’unanimità alcuni importanti provvedimenti relativi al settore agricolo, come il Piano assicurativo 2016, l’istituzione del Sistema di consulenza aziendale in agricoltura, la rideterminazione dei consumi medi dei prodotti petroliferi impiegati nei lavori agricoli e l’aggiornamento delle norme sulla condizionalità.
B) Le novità più evidenti di questo provvedimento sono l’ampliamento dell’elenco delle colture assicurabili, le colture da biomassa sono state separate in graminacee autunno vernine, mais e sorgo, mentre le insalate suddivise in lattuga, cicorie ed indivia; è stata introdotta una garanzia per la mancata produzione di miele a causa di eventi meteorologici avversi, è stata inoltre, prevista un’agevolazione contributiva per i nuovi assicurati per i primi tre anni di adesione al sistema assicurativo.
C) Il 16/12 la sessione del Comitato Speciale Agricoltura a Bruxelles ha dato parere favorevole alla proposta di regolamento del Consiglio e del Parlamento Europeo relativa al nuovo schema per la distribuzione di frutta e latte nelle scuole primarie.
D) All’Italia viene assegnata una dotazione finanziaria indicativa di 16,7 milioni l’anno per lo schema della frutta nelle scuole e più di 8 milioni per il latte e i prodotti lattieri.
E) Il 15/12 sono stati approvati degli emendamenti alla Legge di Stabilità che aumenterà le aliquote di compensazione IVA sulle carni bovine e suine (passando rispettivamente a 7,7% e all’8%), destinando alla zootecnia, comparto particolarmente in crisi, circa 20 milioni di euro.
F) Il 10/12 è stato approvato alla Camera dei deputati l’emendamento presentato dal Governo che prevede misure a sostegno dello sviluppo del Mezzogiorno, comprese nuove azioni per l’agricoltura, in particolare, si estende il credito d’imposta anche al settore agricolo per l’acquisto di macchinari, impianti e attrezzature.
G) Il 10/12 l’Inps con il messaggio n.7381 comunicava che, a partire dal 28 dicembre 2015, sarà disponibile il “Cassetto Previdenziale per Autonomi Agricoli”.
Questo nuovo strumento nasce dall’esigenza di facilitare ai soggetti interessati e tramite un unico canale di accesso, la consultazione dei dati contenuti negli archivi dell’Istituto, fornendo una situazione riassuntiva di informazioni inerenti alla propria posizione.

 

H) Il 04/12 è partita la campagna istituzionale di promozione per aumentare la conoscenza e sostenere il consumo dei prodotti Dop e Igp.
L’iniziativa, che coinvolge anche i punti vendita della Grande distribuzione organizzata che hanno aderito all’iniziativa, rientra nel quadro di azioni che il Mipaaf ha messo in campo per i prodotti di qualità certificata DOP IGP, protagonisti anche nell’ambito di Expo Milano 2015.

“L’A.I.C., Associazione Italiana Coltivatori, di Salerno”, continua il Presidente Scaglione, “è fiduciosa in un 2016 all’insegna di una agricoltura eco-sostenibile, che faccia da supporto e da traino al turismo alimentare e che sappia dare le giuste ed appropriate risposte economiche agli operatori del settore; il segreto, secondo me, è un’agricoltura intensiva ma eco-sostenibile nelle zone di pianura ed un’agricoltura di nicchia che sia a salvaguardia del territorio nelle zone montane interne. La nostra agricoltura è comunque di qualità, ragione per cui si deve trovare il sistema per dare maggiori garanzie di reddito agli agricoltori, piccoli o gradi che siano”.

LASCIA UN COMMENTO