La Scuola che cambia

La Scuola che cambia

Ad ogni tornata elettorale i temi relativi la formazione sembrano protagonisti. Sembrano, perché la crisi della scuola italiana è ormai un dato incontrovertibile e drammatico. Il mutamento degli scenari sociali ed economici imporrebbe grandi ridefinizioni strutturali oltreché risorse significative. Lo scenario, invece, rimane non solo triste ma – per esempio nelle realtà meridionali - addirittura disperante. Tagli lineari e spending rewiev, destrutturazione del ruolo docente e smarrimento generazionale: la scuola italiana resta con coraggio Istituzione di prossimità non solo nei termini fisici dello snodo Stato/Società/Famiglie ma vera e propria “nuova frontiera” per qualsiasi ipotesi di crescita e sviluppo per l’intero Paese. Si parta, dunque, non solo dalle professionalità e dagli entusiasmi dei lavoratori della conoscenza ma anche dai fermenti inquieti di tanti giovani i quali - a meno che non si voglia fare pulizia etnica di intere generazioni - dovranno governare la nuova Italia.

SPONSORAntica Bagnara
Pasticceria Di Dato
acquista il magazine sapori condivisi