“SI’ ALL’EUROPA PER FARLA”. IL MOVIMENTO CRISTIANO LAVORATORI GUARDA CON SPERANZA ALL’EUROPA.

0
499
Babazar.it le grandi marche abbigliamento donna con il 60% di sconto

“Le elezioni europee rivestono un’importanza decisiva per il nostro futuro. Come cristiani l’ideale europeo lo sentiamo totalmente consono alla nostra natura e alla nostra storia e non vogliamo rinunciarvi soprattutto per le opportunità di crescita, benessere e libertà che ha promosso e dovrà promuovere: diciamo sì all’Europa, nella consapevolezza che si deve continuare a farla e farla meglio” . Inizia con queste parole il manifesto “Si all’Europa, per farla”, firmato da Carlo Costalli, Presidente Nazionale del Movimento Cristiano Lavoratori, e da Giancarlo Cesana, Presidente Onorario dell’Associazione “Esserci”, che il Movimento Cristiano Lavoratori sta diffondendo in tutta Italia. Anche a Salerno sabato mattina, presso la Sala Convegni del “Gran Caffè Moka” di Salerno, l’avvocato Maria Rosaria Pilla, Presidente Provinciale del Movimento Cristiano Lavoratori e Componente della Presidenza Nazionale dell’MCL ha organizzato un interessante convegno al quale hanno partecipato, in qualità di relatori, l’onorevole Guido Milanese, Presidente di Confinternational; Vincenzo Massara, Componente della Presidenza Generale dell’ MCL e Domenico Delle Foglie, Consigliere Generale MCL.

L’avvocato Sara Pilla ha introdotto i relatori ricordando che il Movimento Cristiano Lavoratori crede fermamente nel modello di Europa proposto dai padri fondatori dell’integrazione europea:” Noi crediamo nella via dell’integrazione sognata da De Gasperi, Schuman e Adenauer, ciò che hanno seminato è rimasto”. La Presidente Pilla ha ricordato che dal 23 al 26 maggio si terranno le Elezioni Europee:” Nei 28 Stati membri dell’Unione Europea ci sarà la nona tornata elettorale da quando, nel 1979,   è stato istituito il Parlamento Europeo. Saranno chiamati a votare 14 milioni di cittadini europei. Tanti i temi su cui dobbiamo riflettere. L’Europa deve ricostruire la sua identità partendo dalla sua origine cristiana”. L’onorevole Guido Milanese ha sottolineato l’importanza di recuperare la tradizione ebraico – cristiana che è nelle radici dei popoli europei:” Un’Europa che non deve essere dei tecnocrati, ma della solidarietà, della comunione dei popoli; che tenga conto delle esigenze di ogni singolo Stato: un concetto di Europa che va consolidato sempre di più. L’Europa siamo noi, l’Europa è ognuno di noi. Dobbiamo riconquistare il senso di essere europei ”. L’avvocato Vincenzo Massara ha ricordato i limiti che ha l’Europa:” Limiti che vanno superati partecipando al percorso europeo. Queste elezioni rappresentano un momento di svolta: alcune istituzioni vanno cambiate e va data maggiore importanza al ruolo del Parlamento Europeo. C’è bisogno di maggiore partecipazione: che si abbandoni il concetto di un’Europa burocratica e che sia un’Europa dei popoli di cui non possiamo fare a meno. L’MCL è europeista da sempre e vogliamo che l’Europa modifichi alcuni aspetti, come quelli del lavoro, della sussidiarietà, della famiglia, rimettendo la persona al centro degli interessi dell’Europa. Stiamo dando il nostro contributo per diffondere la cultura europeista e stimolare una maggiore partecipazione affinché l’Europa ritorni ad essere quella dei popoli e delle idee originarie dei padri fondatori”. Per il dottor Domenico Delle Foglie l’Europa è ancora un sogno da realizzare:” Oggi l’Europa è ancora divisa e imperfetta: fa fatica a rispondere ai bisogni dei popoli. C’è bisogno di una nuova Governance, di più politica: i tecnocrati devono fare un passo indietro, la politica deve riprendere la guida dei Paesi e dare risposte vere e autentiche ai popoli dell’Europa”. Al convegno hanno partecipato anche il Vicepresidente Nazionale MCL Michele Cutolo, il Presidente Regionale MCL Campania, Arturo Rainone, il Vicepresidente Regionale MCL, Ersilio Staglioli, il Vicepresidente Provinciale del MCL, Massim Massimo Staglioli e il Presidente Provinciale dell’MCL di Benevento Massimiliano Nave.

Aniello Palumbo

LASCIA UN COMMENTO