Una seconda lampada per il trattamento dell’Ittero Neonatale è stata donata dal Rotary Club Salerno Est al Reparto di Neonatologia dell’Ospedale di Salerno.

0
1559
Babazar.it le grandi marche abbigliamento donna con il 60% di sconto

E’ nato un feeling particolare tra il Club Rotary Salerno Est e il Reparto di Neonatologia e Terapia Intensiva Neonatale dell’Azienda Ospedaliera Universitaria di Salerno diretto dalla dottoressa Graziella Corbo. E’ stata consegnata infatti, ieri pomeriggio, dal nuovo Presidente del Club, il professor Antonio Vairo, dal Past President, l’ingegner Achille Parisi e dal tesoriere Eddy Ventura, una seconda lampada per fototerapia di ultimissima generazione che viene utilizzata per somministrare la terapia nei piccoli pazienti affetti da Ittero Neonatale o da Ipotermia. La nuova lampada, prodotta dalla Ginevri, utilizza l’ innovativa tecnologia a Led, come ha spiegato l’ingegnere Diego De Landro dell’azienda laziale:”   Dispone della innovativa tecnologia Power Led per la Fototerapia che ha un’incidenza terapeutica elevatissima: si parla di sette – otto ore di terapia, mentre con le vecchie tecnologie erano necessarie almeno 24 ore di terapia per raggiungere lo stesso risultato. La Elios è l’unica apparecchiatura sul mercato che consente di eseguire la doppia terapia: sia la fototerapia, per curare l’ittero neonatale, sia il riscaldamento, per l’ipotermia”.

La lampada serviva al reparto, come ha spiegato il dottor Ennio Clemente, Primario del Reparto di Chirurgia Pediatrica dell’Azienda Ospedaliera Ruggi D’Aragona di Salerno: “ L’ittero è presente nel 20% dei neonati. Il nostro ospedale è il più grande punto nascite della Campania. Siamo arrivati a quasi 2000 nascite l’anno. Con quest’ ulteriore lampada miglioreremo le nostre performance”.

Il Direttore Generale dell’Azienda Ospedaliera, l’avvocato Nicola Cantone, ha apprezzato l’iniziativa del Club Rotary Salerno Est:”” In tempi rapidissimi hanno rinnovato un importante atto di liberalità.. Con questa lampada eviteremo la turnazione tra i due reparti di cui l’ultimo, il “Rooming In” inaugurato da poco, è in fase di avviamento dopo i collaudi effettuati e le procedure di reclutamento: in questo nuovo reparto sarà possibile per i neonati trascorrere molte ore della loro degenza in compagnia delle mamme:” L’avvocato Cantone ha sottolineato l’importanza della nomina del Governatore De Luca a Commissario della Sanità in Campania:” Abbiamo un beneficio come Regione perché c’è la possibilità di avere una interlocuzione diretta con il Presidente. Si ha una maggiore contezza di quelli che sono i problemi che riguardano la Regione Campania e, soprattutto, si ha la possibilità di avere una risposta più rapida alle problematiche e alle criticità che vengono segnalate dalle singole Aziende dei singoli territori”. Anche il dottor Nicola Silvestri, Direttore Sanitario dell’Azienda Ospedaliera, ha lodato l’iniziativa del Rotary Est:” E’ un atto di generosità espresso a favore dei piccoli pazienti. E’ anche una forma di verifica di come la comunità sia vicina all’Azienda Ospedaliera che sente propria”. Il Presidente del Club Rotary Est, il Preside Antonio Vairo, ha ricordato che il progetto è stato iniziato dal Past President Pierluigi Carraro e proseguito con il Past President Achille Parisi:” Durante il mio anno cercheremo di continuare questo tipo di progetti, compatibilmente con le risorse del Club, cercando di evadere le richieste che ci perverranno dal territorio in base a delle priorità. Da ex Preside posso dire che partiremo dai più piccoli che saranno i futuri alunni delle nostre scuole”. Il Past President Achille Parisi ha spiegato com’ è nata l’idea di donare una seconda lampada:” Circa un mese fa, in occasione della prima donazione, siamo rimasti colpiti dai bambini ospiti de reparto e dalla grande professionalità del personale che vi opera. Ci siamo resi conto, inoltre, dell’esigenza che avevano di avere un’altra lampada ed è nata spontanea l’idea di donarla”. Tutti hanno visitato le sale del reparto, emozionandosi alla vista dei circa cinquanta neonati che dormivano nelle culle. C’erano anche tre bellissimi ” cioccolatini” le cui mamme hanno partorito dopo l’ultimo sbarco nel Porto di Salerno.

Presenti anche il Dottor Antonio Criscuolo e l’Assessore Comunale alle Politiche Giovanili e all’Innovazione, Mariarita Giordano che ha apprezzato l’iniziativa del Club Rotary Salerno Est ed il lavoro svolto dal personale del Reparto di Neonatologia

Aniello Palumbo

 

LASCIA UN COMMENTO