Screening gratuito per la prevenzione delle malattie renali  grazie al Rotary Club Salerno Duomo

0
598

“ La malattia renale cronica interessa circa 2,2 milioni di italiani. Il 10% della popolazione mondiale è affetta da questa malattia e nove malati su dieci non sanno di esserlo.  E’ importante  quindi la prevenzione  e un  approccio alla patologia che privilegi la diagnosi precoce” A sottolineare l’importanza della prevenzione, anche per le malattie renali è stato il dottor Giuseppe Palladino, Dirigente Medico Specialista in Nefrologia – Direttore Unità Operativa di Nefrologia presso l’Azienda Ospedaliera Ruggi D’Aragona di Salerno che,  coadiuvato dal dottor Luca Apicella, Dirigente Medico  Specialista in Nefrologia – Responsabile Ecografia Nefrologica presso la stessa Azienda Ospedaliera  e dalla dottoressa Rachele Villa, specializzanda in Nefrologia, domenica mattina ha effettuato lo screening gratuito  della prevenzione delle Malattie Renali   su circa quaranta  cittadini salernitani della Zona Orientale,    all’interno  del “Punto Rotary” di “Casa Nazareth” nel Quartiere Europa,  gestito dai soci  del “Rotary Club  Salerno Duomo”, presieduto dal dottor Giuseppe Cimmino ,  che sta portando avanti, insieme ai soci del Club e a quelli del “Club Rotaract Salerno Duomo”, presieduto dalla professoressa Francesca Gaudiano, il progetto de “ Le Domeniche della Salute”.

Il dottor Palladino, socio rotariano,  e i dottori Apicella e Villa hanno effettuato  la misurazione della pressione arteriosa, valutato, attraverso delle  strisce reattive (stick), la presenza di  elementi patologici nelle urine  dei pazienti visitati ed un  esame ecografico dell’addome  mirato sui reni,  sulle vie urinarie, sulla vescica e la prostata:”  Le malattie renali sono presenti soprattutto nelle persone con un’età superiore ai 50 anni.  Le cause più frequenti di danno renale sono l’ipertensione  il diabete. Non sono esclusi però i giovani che possono avere delle forme di glomerulonefrite che sono una delle cause più frequenti d’insufficienza renale cronica nel giovane. E’ importante fare almeno una volta l’anno un esame delle urine e misurare la pressione arteriosa”.  Hanno collaborato alla riuscita della giornata le signore Ada Giulio e   Saba Biranzuolo dell’Associazione Oasi , diretta da Lella D’Angelo. Il responsabile di Club del progetto, il Past President Pacifico Marinato, ha annunciato che il prossimo appuntamento è fissato per il 16 febbraio con il Professor Gaetano de Donato che effettuerà lo screening gratuito per la prevenzione dell’Ictus. (pubblicato su “Il Quotidiano del Sud”).

Aniello Palumbo

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here