“SALERNO TERRA DI GRANDE ROTARY” AD AFFERMARLO IL GOVERNATORE DEL DISTRETTO ROTARY 2100, IL DOTTOR LUCIANO LUCANIA, IN VISITA AI CLUB ROTARY DI SALERNO

0
1045

“Salerno è una terra di grande Rotary. E’ sempre stata un punto importante del Rotary meridionale. C’è sempre stata in questa città tanta voglia di fare Rotary e dove c’è Rotary c’è libertà”.

Con parole di apprezzamento nei confronti dei tanti soci dei Club Rotary del territorio che:” Con grande impegno vivono la comunità, i problemi della città, aiutando gli enti preposti, i salernitani; seguendo quelli che sono i principi del Rotary del “Fare”, ha iniziato la sua relazione il Governatore del Distretto Rotary 2100, il dottor Luciano Lucania, che in occasione del Congresso della Rotary Foundation, svoltosi questo fine settimana al Grand Hotel Salerno, ha incontrato, in due serate diverse, i soci e i presidenti dei Club cittadini: Antonio Vairo, del Club Rotary Salerno Est; Natalino Barbato, del Club Rotary Salerno Duomo, Michele Galderisi del Club Rotary Salerno Nord dei Due Principati ed il presidente del Club Rotaract Campus, Vito Buonomenna, nella prima serata, alla quale erano preseti anche la Presidente del Multidistretto del Mediterraneo, Maria Vittoria Gargiulo, gli Assistenti del Governatore: Costantino Astarita (Campania 10); Francesco Dente (Campania 9); Maurizio Fasano ( Campania 11); Maria Luisa De Leo ( Campania 12); Mario Petraglia (Campania 15) e i Past Governatori Gennaro Esposito e Marcello Fasano. Nella seconda serata il Governatore ha incontrato i soci e i presidenti dei Club: Rotary Salerno, presieduto da Gaetano Pastore; Rotary Picentia, presieduto da Giuseppe Giannattasio e i Presidenti dei Club: Rotaract Salerno, presieduto da Anna Gallo; Rotaract Duomo, presieduto da Raffaele De Simone e Interact, presieduto dalla giovanissima Noemi Ferrara.

Il Presidente Antonio Vairo, ha letto il ricco curriculum del Governatore Luciano Lucania che in ambito distrettuale ha svolto numerosi incarichi di servizio:” Già Dirigente Medico ospedaliero di area chirurgica, oggi è Specialista Ambulatoriale di Chirurgia presso l’Azienda Sanitaria Provinciale di Reggio Calabria, oltre che libero professionista. nei settori specialistici dell’oncologia e della senologia. E’ inoltre consulente tecnico del Tribunale e della Corte di Appello di Reggio Calabria”. Il Governatore Lucania ha ricordato il motto del Presidente Internazionale del Rotary, l’australiano Ian Riseley: ” Il Rotary fa la differenza”. In questo momento storico credo che non potesse scegliere parole più semplici e profonde per lanciarci un messaggio e un invito: se noi faremo la differenza, l’intero Rotary farà la differenza. Nei Club, attraverso i rotariani, nei distretti, nel mondo, facciamo la differenza. Operiamo per le nostre comunità e per le comunità del mondo che hanno bisogno di noi. Il Presidente Riseley ci chiede attenzione all’ambiente: ha esortato ogni Club del Rotary a impegnarsi per piantare un albero per ciascuno dei propri membri (1.240.000 alberi piantati nel mondo); alle giovani generazioni, che sono una straordinaria unione di ingegni, e alle donne, che sempre più numerose sono presenti nei nostri club”. Lucania ha affrontato anche il tema della riscoperta dei valori e dell’identità dei rotariani ricordando il suo motto ”Portatori di valori”:” I collari indossati dai presidenti dei Club e dai Governatori del Distretto raccontano la storia del Rotary: sono il segno della nostra identità che è frutto dell’identità di ognuno, dei valori che ognuno porta dentro di se, che dimostra e trasmette”. Il Governatore ha annunciato quello che sarà il futuro percorso tematico del Distretto che si svilupperà tra la Calabria e la Campania:” A Caserta, a Cosenza a Ischia. Saranno organizzati dei Forum durante i quali non sarà il Rotary a pontificare, ma sarà il Rotary ad ascoltare, discutere e dibattere: non un Rotary che parla, ma un Rotary che ascolta”. Dopo aver ricordato con commozione il compianto PRID Raffaele Pallotta d’Acquapendente, scomparso lo scorso settembre, il Governatore Lucania ha sottolineato la vitalità del Rotary all’interno del Distretto 2100:” E’ l’unico in Italia che ha mantenuto la sua membership. Da noi quando si parla di Rotary si parla ancora di qualcosa di vivo, di efficiente, di efficace, di presenza sul territorio”.

 

Aniello Palumbo

 

 

LASCIA UN COMMENTO