“RIMPIANGEREMO ANGELA MERKEL”. LO HA SOSTENUTO L’ONOREVOLE PIERFERDINANDO CASINI OSPITE DEL ROTARY CLUB SALERNO DUOMO

0
599

“ L’Europa si deve svegliare! O L’Europa ha una politica estera in difesa comune o non è Europa. Solo con la moneta unica l’Europa non sta in piedi. Noi adesso siamo in una fase di passaggio. Siamo un’Europa che non riesce più a difendere il vecchio ordine e non riesce a costruirne uno nuovo. Si parla della possibilità che la Cancelliera tedesca Angela Merkel non riesca a formare una coalizione di governo. Vi dico che noi rimpiangeremo la Merkel, contrariamente a quello che tanti italiani pensano, perché il rischio è che dalla fibrillazione della Germania nascano delle soluzioni che sicuramente per l’Italia saranno prive di quel minimo di europeismo convinto che lei ha. Si va verso un’Europa degli egoismi: se prevarranno, non ci sarà un bel futuro per nessuno”. Lo ha affermato con determinazione l’Onorevole Pierferdinando Casini, già Presidente della Camera dei Deputati, attuale Presidente della Commissione Esteri del Senato, Presidente della Commissione Inchiesta sulle Banche e docente di Geopolitica del Mediterraneo al   Corso di Laurea di Relazioni Internazionale all’Università Lumsa di Roma, durante un’ interessante serata organizzata al Grand Hotel Salerno dal Presidente del Club Rotary Salerno Duomo, il dottor Natalino Barbato, in interclub con altri cinque Club Rotary del territorio: Rotary Cava dè Tirreni, Presidente Bonaventura Trucillo; Rotary Eboli, Presidente Mario Di Donato; Rotary Paestum Centenario, Presidente Enzo Bagini,( rappresentato dal Vicepresidente Don Carlo Ciotta); Rotary Campagna, Presidente Alberto Remolino; e Rotary Roccadaspide, Presidente Angelo Pipolo. Il Presidente Barbato, dopo aver ricordato gli obiettivi che persegue il Rotary, ha sottolineato l’importanza di parlare di un tema di grande attualità e delicatezza: “Mediterraneo, il difficile ruolo dell’Italia nella gestione dell’emergenza dei migranti e l’Europa”. Il dottor Barbato, ha ricordato l’importante funzione che esercita il Mar Mediterraneo:” Termine il cui significato è: “Mare in mezzo alle Terre”. Ancora oggi questo mare assolve pienamente alla sua funzione di collegamento tra i popoli”. Il Presidente Barbato ha ricordato anche l’ultimo arrivo di migranti a Salerno con la tragica morte di 26 giovani donne:” Lasciate morire annegate per colpa di sciacalli venditori di carne umana. L’Italia ha bisogno di avere al suo fianco l’Europa per affrontare il grande flusso di migrazioni”.L’Onorevole Casini ha sottolineato l’importanza di parlare del Mediterraneo anche nella prossima campagna elettorale:” E’ una grande questione che riguarda il nostro futuro e quello dei nostri figli. E’ necessario fare una grande politica del Mediterraneo come prima emergenza nazionale: si devono accogliere i migranti per quello che è possibile, ma bisogna creare nei loro paesi condizioni di sviluppo. E’ un modo per salvaguardare anche i nostri interessi”. Il Presidente Casini ha ricordato che è in atto un processo d’islamizzazione di alcuni paesi dei Balcani, come la Bosnia ed Erzegovina, finanziato da Paesi come il Qatar e la Turchia e ribadito la necessità di sviluppare un dialogo interculturale e interreligioso:” Noi pensiamo che le religioni non possono essere utilizzate per spararci addosso. Come diceva Giovanni Paolo II: ” Nessuna guerra si può fare in nome di Dio”. L’arrivo abnorme di migranti, secondo Casini, è dovuto anche al fatto che :” L’Europa per anni non ha fatto politiche mediterranee: oggi noi diciamo aiutiamoli a casa loro, ma questo andava fatto ben prima” . Altre cause che hanno determinato l’arrivo di tanti migranti sono:” La globalizzazione: se un ragazzo africano si collega ad internet e vede il nostro mondo, è normale che non vuole più rimanere lì, viene per trovare benessere e poi si ritrova a vivere in situazioni vergognose come quella del campo profughi di Rosarno: l’accoglienza va coniugata con la dignità e il decoro delle persone. Altra causa è quella ambientale: c’è’ in atto un processo di desertificazione che rende molti ambienti inospitali. Altre cause, infine, sono il terrorismo e le guerre”. Casini ha anche ricordato il lavoro fatto dal Ministro Minniti per contrastare l’immigrazione clandestina:” Ha fatto più di quanto hanno fatto i governi degli ultimi quindici anni”. Il Prefetto del Club Rotary Salerno Nord dei Due Principati, Vittorio Villari, ha donato all’Onorevole Casini un fermacarte in rame sbalzato, da lui realizzato, raffigurante un grafito pompeiano che è stato apprezzato dal parlamentare bolognese.Alla serata hanno partecipato gli Assistenti del Governatore del Distretto Rotary 2100: Maria Luisa De Leo, Francesco Dente e Maurizio Fasano; il Segretario Esecutivo del Distretto, Fabio Coppola; il Presidente del Club Rotary Salerno Nord dei Due Principati, Michele Galderisi; i Sindaci: Manlio Torquato, Sindaco di Nocera Inferiore e Massimo Cariello, Sindaco di Eboli; Hanno partecipato, inoltre, il Presidente della Camera di Commercio di Salerno, Andrea Prete, l’Assessore all’Urbanistica del Comune di Salerno, Domenico De Maio; il dottor Vincenzo Inverso, Membro del Consiglio Direttivo del Parco del Cilento e i Consiglieri del Comune di Pellezzano Francesco Morra e Vincenzo Bove.

Aniello Palumbo

LASCIA UN COMMENTO