“La tutela delle vittime al centro dell’attenzione  dell’Arma dei Carabinieri”. Il Colonnello Trombetti al Rotary Club Salerno  Est. 

0
1141

  “ Il territorio di Salerno e della sua provincia è un territorio sostanzialmente sano.  Pur essendoci delle forme di criminalità, sicuramente non sono paragonabili  a quelle di altre aree che sono  interessate dalla criminalità organizzata:   i reati che creano molto allarme sociale sono i furti nelle abitazioni  e le truffe agli anziani, particolarmente diffuse, che cerchiamo di prevenire e perseguire”. A ritenere tutto sommato tranquilla la nostra città e la nostra provincia , è  il   Colonnello Gianluca  Trombetti,  che dal 13 settembre del 2019 è il Comandante Provinciale dei Carabinieri di Salerno, che è stato ospite dell’incontro organizzato  al Grand Hotel Salerno dal” Rotary Club Salerno Est”, presieduto dal dottor Carmine Nobile, grazie ai buoni auspici del  , Past President del Club.

Il Colonnello Trombetti ha  parlato dell tutela delle vittime nel nostro ordinamento giuridico dal punto di vista normativo e sociale:  “Oggi c’è più sensibilità e spirito di solidarietà da parte delle comunità nei confronti delle vittime di reato. L’ordinamento italiano ha fatto degli enormi passi in avanti nella tutela delle persone offese. Anche nel processo penale le vittime hanno assunto un  ruolo centrale”. Il Colonnello Trombetti ha ricordato le ultime novità introdotte dal “Codice Rosso” riguardo la violenza di genere  da cui poi scaturisce il fenomeno del  femminicidio:”  Abbiamo delle procedure operative molto particolari e  veloci, anche nella comunicazione all’autorità giudiziaria. Sicuramente si può fare di più, soprattutto  in termini di supporto e di assistenza, ma questo richiede una rete istituzionale e sociale che supporti e tuteli le donne vittime di violenza ”. Il Colonnello Trombetti ha approfondito il concetto di vittimizzazione delle vittime.” Quella primaria, subita dalla persona, che comporta delle conseguenze fisiche e psicologiche,  e quella secondaria, suscitata nella vittima dalle istituzioni che devono tutelare la persona,  ma che  non svolgono con la dovuta professionalità ed empatia le loro funzioni”. Il Colonnello Trombetti ha annunciato che a breve sarà aperta, presso la sede del Comando Provinciale dei Carabinieri di  Via Raffaele Mauri una sala di ascolto dedicata alle fasce deboli della popolazione: ” La utilizzeremo per accogliere in maniera serena i minori, gli anziani e le donne vittime di violenza Sarà una sala che servirà soprattutto per ridurre al minimo il rischio di vittimizzazione secondaria”. Tra i presenti il  Generale  Emerito dei Carabinieri, Gregorio De Marco. Durante la serata sono stati presentati, dal Segretario Edoardo Ventura, tre nuovi soci: Antonio Capece, Domenico De Rosa e Gianpaolo Turco. Il poeta del Rotary Enzo Tafuri ha letto la sua poesia “Carabinieri”.

Aniello Palumbo.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here