IL VESCOVO DI SALERNO, MONSIGNOR  ANDREA BELLANDI,  NOMINATO SOCIO ONORARIO DEL “ROTARY CLUB SALERNO EST”

0
923

 Monsignor Andrea Bellandi, Arcivescovo della Diocesi di Salerno, Campagna e Acerno, è stato nominato Socio Onorario del Rotary Club Salerno Est. Ha ricevuto lo spillino del Rotary e il gagliardetto dal presidente Carmine Nobile durante una serata organizzata, al Grand Hotel Salerno, in onore del Vescovo che ha raccontato  del suo arrivo a Salerno, a luglio dello scorso anno: “Dopo 58 anni vissuti a Firenze, appena arrivato mi sono sentito un po’ “spaesato”.  All’inizio è stato faticoso. Mi ha aiutato molto il calore, l’affetto, l’entusiasmo che la gente mi ha dimostrato. Racconto spesso, anche ai miei amici fiorentini, la ricchezza umana dei salernitani, che fa la differenza”. Anche il clero di Salerno lo ha soddisfatto :” Ho trovato un clero di alta levatura che è e  sarà la mia famiglia”. Il presidente Carmine Nobile, ha raccontato al Vescovo i tanti progetti realizzati dal Club sul territorio e annunciato che: ” A breve installeremo   sul Lungomare un’opera del Maestro Pietro Lista contro la violenza sulle donne”.

Bellandi ha ringraziato tutti i soci del Club: ” Mi fa molto piacere accettare questo riconoscimento Spero che ci saranno altre occasioni di collaborazione e di fraternità”. Dopo la lettura della “Preghiera del Rotariano” ad opera di Padre Anacleto Bracco,   Don Sabatino Naddeo ha letto il  ricco curriculum di Monsignor Bellandi che ha poi raccontato alcuni particolari della sua vita:” Sono nato vicino allo stadio comunale “ Franchi” di Firenze e fino a 18 anni sono stato  un valente calciatore: poi  ho scelto nostro Signore”. Bellandi ha sempre amato il mare:” Sin da quando ero nella pancia di mia madre che amava andare al mare. Essere  a Salerno quindi  è il coronamento di un desiderio, di una passione naturalistica che mi caratterizza”. Bellandi non aveva mai visitato Salerno:” Ero stato a celebrare un matrimonio ad Amalfi. Non avevo però visto Salerno, le sue bellezze,  le ricchezze di cultura, tradizione  e storia, che da quando sono qui ho cominciato a conoscere  ”.   Bellandi ha spiegato che i giovani e le famiglie sono i suoi interessi prioritari:” Con i giovani ho sempre avuto un rapporto privilegiato: mi stanno veramente a cuore, come le famiglie e le persone anziane. Vorrei fare in modo che  i sacerdoti, in particolare quelli più giovani,  possano avere del tempo da dedicare ai giovani: è uno degli obiettivi prioritari dell’ attività pastorale”.  L’Assistente del Governatore Pasquale Verre, l’avvocato Vincenzo Cestaro, ha ricordato che anche papa Bergoglio è Socio Onorario del Rotary Club di Buenos Aires. Hanno partecipato alla serata l’onorevole Franco Picarone, l’Assessore Angelo Caramanno, il Generale Danilo Petruccelli Comandante  Provinciale della Guardia di Finanza, il Colonnello Gianluca Trombetti Comandante Provinciale dei Carabinieri, il Generale dei Carabinieri Emerito, Gregorio De Marco; il dottor Germano De Vito, Direttore dell’Ospedale San Giuseppe Moscati di Avellino, Don Giuseppe Landi, Don Nicola Bari, Don Marco Raimondi, Don Antonio Mancusi, e i Past Governor Gennaro Esposito e Marcello Fasano. (pubblicato su “Il Quotidiano del Sud”).

 

Aniello Palumbo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here