IL DOTTOR COSIMO RISI E’ IL NUOVO PRESIDENTE DEL CLUB ROTARY SALERNO

1
1299

Progetti di cooperazione saranno sviluppati prioritariamente nel corso dell’anno sociale dal nuovo Presidente del “Club Rotary Salerno a.f.1949”, il dottor Cosimo Risi, già Ambasciatore Italiano in Svizzera che ha coniato il suo motto “Pace e Bene”:” E’ un modo per sottolineare che il nostro impegno sarà orientato verso progetti di pace e di internazionalismo: vogliamo donare a chi ha bisogno, sia sul nostro territorio, sia al di là dello stesso” A questo proposito il dottor Risi ha annunciato che con un Padre libanese sarà realizzato un progetto di cooperazione dedicato ai palestinesi rifugiati in Libano:” E’ il Paese che ha il più alto numero di rifugiati al mondo per abitante”. Risi ha anche annunciato che sarà aperta una scuola di ostetricia in Uganda:” In continuità con il progetto dedicato alla la Facoltà di Medicina di quel Paese che abbiamo già finanziato in passato”. Il Presidente Risi ha anche annunciato che durante l’anno sarà realizzato un evento rotariano, aperto alla città, dedicato alle celebrazioni per i 500 anni dalla morte di Leonardo Da Vinci e ricordato che i rotariani sono profondamente europeisti: ” In occasione della Festa dell’Europa, che si celebra ogni anno il 9 maggio, inviteremo il Presidente del Parlamento Europeo, David Maria Sassoli”. Il dottor Cosimo Risi ha ricevuto, al Circolo Canottieri Irno di Salerno, durante la tradizionale cerimonia del “Passaggio delle Consegne”, il collare e lo spillino, dal presidente uscente, il dottor Vincenzo Caliendo, che ha ricordato alcuni dei progetti più significativi realizzati nel corso del suo mandato:” Quello dedicato alla “Casa di Lara”, che ha consentito di donare una macchina all’Hospice “ di Via Salvatore Calenda, nato grazie all’impegno del compianto dottor Antonio Caliendo; quello della targa commemorativa posta all’interno della “Stazione Marittima” di Salerno: una riproduzione di quella esposta nella Cattedrale di Salerno che ricorda la costruzione del Molo Manfredi da dove partivano i crociati per la Terra Santa; il premio “Il Futuro avrà bisogno di noi”, focalizzato sul tema dell’intelligenza artificiale, dedicato agli studenti dei Licei salernitani; il concerto del “Trio Monaco” al Teatro Verdi di Salerno per raccogliere fondi a favore del progetto “Polio Plus”; il contributo all’AIRC; il progetto “Fiera di Salerno”; la partecipazione a “Salerno Letteratura”; la realizzazione del libro su “Alfonso Gatto”, la celebrazione dei 70 anni del Club e tanti altri eventi:” E’ stata un’esperienza interessante che ha radicato in me ancora di più la convinzione che il “Rotary” è qualcosa di unico che dobbiamo salvaguardare a tutti i costi”. Il dottor Calendo ha ringraziato i componenti del Consiglio Direttivo e consegnato la “Paul Harris Fellow”, la massima onorificenza rotariana, alla professoressa Carmen Piermatteo Gatto. Il Past President ha anche consegnato una targa al Comandante della Capitaneria di Porto di Salerno, il Capitano di Vascello Giuseppe Menna, e ai soci Michele Di Filippo e Francesco Caggiano.

Il Presidente Cosimo Risi, che insieme ai soci sarà molto vicino ai giovani rotariani dell’Interact e del Rotaract Salerno, ha presentato i nuovi componenti del Consiglio Direttivo: Past President Vincenzo Caliendo; Presidente Incoming: Rocco Pietrofeso; Vice Presidente: Tony Ardito; Prefetto: Patrizia Russo; Tesoriere: Germano Nigro; Segretario: Giulio Trimboli; Segretario Esecutivo: Paolo Emilio Ambrosio;   Consiglieri: Fabrizio Moscati, Luca Sensini, Mariella Calabrese, Tea Siano. I Delegati: Paolo Rocca Comite Mascambruno, Gaetano Ruocco, Alessandro Ruggiero, Miriam Sartini, e Gaetano Pastore.

A portare i saluti del Governatore uscente e di quello entrante del Distretto 2100, Salvatore Iovieno e Pasquale Verre, sono stati gli Assistenti del Governatore, Andrea Di Lieto e Vincenzo Cestaro.    Presenti  alla serata i Presidenti dei Club Rotary , Rotaract, Interact, Inner Wheel della città e il formatore distrettuale Antonio Mario Zotti.

Aniello Palumbo

 

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here