“GLI ITALIANI SONO TRA I PIU’ LONGEVI AL MONDO, MA ATTENZIONE ALLO STILE DI VITA”. GIORNATA DI PREVENZIONE ONCOLOGICA A PONTECAGNANO

0
341
Babazar.it le grandi marche abbigliamento donna con il 60% di sconto

“Con uno stile di vita sano è possibile prevenire circa un terzo dei tumori: bisogna consumare regolarmente frutta e verdura, alimenti ricchi di fibra, ridurre il sale, le carni rosse e i salumi, fare attenzione agli zuccheri, non fumare, non eccedere con l’alcol, mantenere il peso normale, proteggere la pelle e praticare una moderata attività fisica”. Sono questi i preziosi consigli offerti dal dottor Andrea Savino, Specialista in Scienza dell’Alimentazione e Dietetica, offerti durante la seconda “Giornata di Prevenzione Oncologica” organizzata domenica mattina presso l’ex “Tabacchificio Centola” di Pontecagnano grazie all’Amministrazione Comunale di Pontecagnano, diretta dal Sindaco Giuseppe Lanzara, e al “ Comitato Hospice per Eboli”, presieduto dal dottor Armando De Martino:” La manifestazione rientra nell’ambito del progetto ” Diamoci una mano contro i tumori”- ha spiegato De Martino- ” Effettuiamo su tutto il territorio della provincia di Salerno delle giornate di prevenzione oncologica. Questa mattina effettueremo vari screening come quello urologico con il dottor Michele Pierri; visite senologiche con la dottoressa ginecologa senologa Tiziana Gentile; ecografie mammarie con la dottoressa radiologa Carmela Carusone e lo screening del melanoma con il dottore dermatologo   Armando Pellegrino”. Il dottor Andrea Savino ha anche spiegato che il cancro si nutre di zucchero e che è in aumento la patologia diabetica: ” In Campania già oggi ne soffre il 7-8% della popolazione”. Savino ha anche ricordato che la longevità dell’Italia è tra le più alte del mondo: “ 85 anni è l’aspettativa di vita nelle donne mentre per gli uomini è di 80 anni”. Il Vice Sindaco e Assessore alla Politiche Socio – Sanitarie, il dottor Michele Roberto Di Muro, cardiologo interventista presso l’Azienda Ospedaliera di Salerno, ha spiegato che è importante seguire le regole principali della Dieta Mediterranea: “Fa bene al cuore e previene i tumori” e che la mortalità in Italia è dovuta, per il 43%,   alle malattie cardiovascolari:” E’ importante fare prevenzione sin da piccoli”. Il dottor Di Muro ha spiegato anche quali sono i nemici del cuore:” Il fumo, il colesterolo LDL , il diabete” e che è’ importante controllare l’indice di massa corporea, la circonferenza vita:” Deve essere 102 cm. per gli uomini e 88 per le donne” e la pressione arteriosa:” Una pressione arteriosa maggiore di 140/90 mmHg viene considerata un fattore di rischio cardiovascolare”. La dottoressa endocrinologa Rossana Iuliano ha spiegato il modo corretto di effettuare l’autopalpazione al seno:” Il cancro al seno è la prima causa di morte per le donne. E’ importante effettuare in modo corretto l’autopalpazione: nelle donne in premenopausa bisogna scegliere il periodo dal settimo al quattordicesimo giorno del ciclo. In posizione eretta , davanti ad uno specchio, o distesa, bisogna effettuare, con i polpastrelli, movimenti circolari e verticali, dall’alto verso il basso, su entrambe le mammelle, sui cavi ascellari, per valutare la consistenza della mammella ed anche eventuali cambiamenti del colore della cute”.

La manifestazione è stata organizzata con la collaborazione di varie associazioni del territorio: il “Lions Club Salerno Arechi”, con la dottoressa Anna Vicinanza Sada, Specialist della IV Circoscrizione Lions per il Service Nazionale dei Lions :”Il Barattolo d’Emergenza: metti al sicuro la tua salute” che ha consegnato ai tanti cittadini di Pontecagnano presenti il barattolo che può contribuire a salvare la vita delle persone:” Questi barattoli contengono schede informative con i dati personali e altre importanti notizie di carattere medico e non solo, soprattutto delle persone anziane o disabili che vivono da sole”; il Forum dei Giovani di Pontecagnano, coordinato da Cosimo Erra, rappresentato dal vice coordinatore Alessandro Mucciolo; l’associazione “Cittadini Uniti”, presieduta da Alessia Alfinito; la “Cooperativa Sassolini Bianchi” del dottor Armando De Martino; il “Centro per l’udito” dei dottori Carmine Portoghese e Francesco Imparato, con Angela Gaudiero e con le informatrici Marisa Serra e Milva Marra, che hanno effettuato dei controlli dell’udito; l’associazione “Insieme si Può”; l’associazione “Donne Fuori dal Comune”, presieduta da Gabriella Vernieri; l’associazione “House Hospital Onlus”, che ha messo a disposizione i camper attrezzati per le visite mediche. Il dottor Giuseppe Altamura ha offerto delle confezioni di verdure fresche di IV gamma. ”La solidarietà raccoglie felicità” era scritto sulle bandierine realizzate dai ragazzi del servizio civile dell’Hospice per Eboli, coordinati da Loredana Mirra.

Aniello Palumbo

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO