FESTA DEGLI AUGURI DEL ROTARY CLUB SALERNO PICENTIA

0
1229

“Natale è la festa della famiglia: l’immagine canonica della notte santa è quella della famiglia che si ritrova intorno a un tavolo imbandito, scarta i doni sotto l’albero, si reca in chiesa allo scoccare della mezzanotte. Anche il Rotary è una grande famiglia, dove noi tutti ne condividiamo i valori fondanti, in un’atmosfera di comprensione, sicurezza, unità, pace e solidarietà. Il Natale è uno dei momenti rotariani più importanti, nel quale si vive il vero senso del Rotary, dell’amicizia, della condivisione di un momento bello della famiglia rotariana”. A sottolineare l’importanza del Natale per i soci rotariani e non solo è stato il Presidente del Club Rotary Salerno Picentia, il dottor Roberto Napoli, durante la tradizionale “Festa degli Auguri” che è stata organizzata all’Hotel Mediterranea dal Presidente e da tutti i componenti del Consiglio Direttivo: Dante Russo, Giuseppe Giannattasio, Carla Sabatella, Walter Iannizzaro, Gaetano D’Aniello, Vincenzo Fucci, Emma Russo, Ferdinando Spirito, Antonello Sada, Vincenzo Capuano, Giuseppe Pizzuti e Franco Napoli . Dopo la lettura della “Preghiera del rotariano”, ad opera della dottoressa Chiara Spinosa Napoli, il presidente ha tracciato un bilancio dei primi sei mesi del suo mandato, ricordando alcune delle attività svolte:” Le Domeniche della Salute” che, per varie patologie, sono state organizzate con medici rotariani e non,   nell’ ex tabacchificio Centola di Pontecagnano; il progetto della biblioteca scolastica che a breve, attraverso la donazione di oltre mille testi, sarà creata presso l’istituto Vicinanza di Salerno; il progetto sullo “Spreco alimentare”, avviato dal dottor Walter Iannizzaro, con la formazione di circa 400 bambini delle scuole salernitane e non solo; l’organizzazione di alcune  Biblioteche diffuse sul territorio dove si raccoglieremo libri usati da mettere a disposizione della popolazione in vari punti strategici della citta”. A portare i saluti del Governatore del Distretto Rotary 2100, l’ingegner Salvatore Iovieno, è stato l’Assistente del Governatore, l’avvocato Andrea Di Lieto. La colonna sonora della serata è stata affidata al sassofonista Antonello Altieri che al sax tenore, accompagnato al piano dal Maestro Alessio Busanca, ha eseguito brani di musica jazz standard e brani natalizi.

Aniello Palumbo

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO