“LOOKS” GLI SGUARDI DI OLGA MARCIANO AL MUSEO DIOCESANO “SAN MATTEO” DAL 7 AL 9 GIUGNO

0
2806
Babazar.it le grandi marche abbigliamento donna con il 60% di sconto

Looks” (Sguardi), è il titolo della mostra della nota artista salernitana Olga Marciano che sarà inaugurata venerdì sera alle ore 19,00 presso il Museo Diocesano “San Matteo” di Salerno, diretto da Don Luigi Aversa, organizzata dal dottor Fabrizio Moscati, Consulente Finanziario che lavora con la “ Financial Advisor Allianz Bank” di Salerno. 15 sono le opere esposte, tutte di grandi dimensioni, dipinte a olio su tela : 15 volti di donne bellissime, 15 sguardi profondi, intensi, magnetici, occhi grandi, luminosi, che ti lasciano senza fiato:” Racchiudono l’interiorità delle donne” – ha spiegato Olga Marciano – “Quando dipingo curo in modo particolare gli occhi, sui quali mi soffermo più a lungo. Gli occhi delle persone, i loro volti, rispecchiano la loro anima”. I quadri esposti sono unici nel loro genere, ognuno manifesta lo stile figurativo – iperrealistico che caratterizza le opere di Olga Marciano: “Maria Di Magdala”, raffigura Maria Maddalena che è la donna per eccellenza e rappresenta tutte le donne; in “Like a Flower”, (Come un fiore), c’è un volto di donna incorniciato da una corona di orchidee: ” Una donna può essere come un fiore: forte e delicato allo stesso tempo”; Zola e Sarya, sono invece due donne di colore con lo sguardo forte e dolce rivolto verso il basso: ” Sono state esposte durante uno spettacolo teatrale “26 come in mare così in terra” dedicato alle ventisei giovani donne nigeriane arrivate senza vita nel porto di Salerno”. Anche il quadro “Luna”, che ritrae una tenera bambina africana, scalza, tratta una tematica sociale:” Rappresenta il viaggio dei bambini che vengono da terre lontane e che spesso arrivano di notte”. Tre tele raccontano, in modo delicato, il maltrattamento subito dagli animali: c’è il ritratto di Trotula, che emerge da uno sfondo dove troneggia il Castello di Arechi, che ha in braccio un maialino; quello di una ragazza che regge sul palmo delle sue mani una colomba morente: ” E’ anche il simbolo della Pace che non c’è”. In un’altra opera intitolata “Cicho” è raffigurato un cane che guarda rapito il volto della sua padrona “ Cicho è il mio grande amore”, ha raccontato emozionata Olga Marciano che, insieme all’architetto Giuseppe Gorga, ha fondato la “Biennale d’Arte Contemporanea di Salerno” che si tiene ogni anno a Palazzo Fruscione: “Quest’anno inizierà ad aprile e il tema sarà “Lunatica”. Due opere raccontano lo straniamento di una donna vittima di stalking e in un’altra si sottolinea l’importanza di credere in se stesse, di farsi forza da sole.

 

“Bocca di Rosa” è il titolo di un altro quadro che insieme a “Beatrice” fa parte del progetto, unico in Italia, dei quadri parlanti: ” Lavoro da ben dieci anni a questo progetto e grazie all’aiuto di mio figlio, Emiliano Di Gianni, laureato in Videogiochi e Animazione presso lo IUDAV, sono riuscita a realizzarlo. All’inaugurazione proietteremo il video con “Beatrice” che parla con la voce della giornalista Concita De Luca”. “ Yuma “ è l’ultimo quadro realizzato dall’artista: ” Una donna che riflette sul suo cammino, sul suo futuro, proiettato verso nuovi orizzonti”. Molto curati i panneggi degli abiti delle donne ritratte, così come sono stati curati in ogni particolare, in ogni dettaglio i pizzi, i merletti, le perle che adornano i loro corpi. Altre dieci opere, esposte in un’altra sala, raccontano, la storia d’amore tra Modigliani e la sua compagna, la modella e artista Jeanne Hébuterne. “Abbiamo anche pubblicato un catalogo, sotto forma di diario, scritto da Imma Battista, con il testo anche in francese con la traduzione di Renata Narducci”. Il dottor Fabrizio Moscati ha una grande passione per l’arte:” Mi è stata trasmessa da mia madre, Maria Vittoria Carbonara, che è stata professoressa di Psicologia all’Università di Salerno: ha sempre dipinto quadri meravigliosi!”. Il dottor Moscati che da circa trent’anni si occupa con successo di consigliare investimenti finanziari apprezza molto l’arte di Olga Marciano e ritiene che l’arte, oltre agli investimenti tradizionali, sia uno dei mercati su cui investire:” L’arte ha sempre avuto un suo ruolo tra le diverse scelte d’investimento. Nei suoi diversi segmenti il mercato dell’arte cresce con regolarità in tuto il mondo, anche in Italia che è il Paese al mondo con la maggior influenza culturale: anche nel 2019, infatti, siamo al primo posto al mondo nella famosa classifica “Best Countries” stilata da US News per gli aspetti legati all’arte e alla moda”. Dopo il vernissage il dottor Moscati offrirà un aperitivo a tutti  i presenti.

Aniello Palumbo.

LASCIA UN COMMENTO